Infortunio Romagnoli, il difensore verso il recupero. Pronto per Juve-Milan?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
infortunio romagnoli

Infortunio Romagnoli, vicino il rientro per il difensore

Infortunio Romagnoli, procede bene il recupero del difensore del Milan, fermo dall’8 febbraio scorso per un problema muscolare accusato al Dall’Ara di Bologna. Romagnoli sta svolgendo allenamenti personalizzati, l’ex romanista potrebbe riaggregarsi con il resto del gruppo già in settimana. Montella lo potrebbe convocare già per il match contro il Chievo, sabato sera a San Siro. L’allenatore rossonero però non vuole correre alcun rischio, anche perché dopo i gialloblu di Maran il calendario propone la trasferta Torino contro la Juventus. Il big match allo Juventus Stadium si giocherà venerdì 10 marzo, prima del ritorno di Champions League dei bianconeri contro il Porto. Gli uomini di Allegri in questa stagione hanno sempre vinto sia in campionato che in Coppa Italia tra le mura amiche, mentre ha concesso due pareggi a Lione e Siviglia in Champions League. Il Milan quindi cercherà un’autentica impresa, strappare via punti alla corazzata juventina nell’impianto torinese. Ma prima di pensare a Higuain e Dybala c’è da pensare al Chievo, squadra sempre ostica da affrontare. Oltre a Romagnoli Montella ha anche il dubbio Abate, da verificare la gravità del problema all’occhio accusato contro il Sassuolo. Il tecnico rossonero, in caso di forfait del capitano, potrà contare sui recuperati De Sciglio e Calabria. Con Romagnoli recuperabile per la Juve, Montella dovrebbe puntare ancora su Zapata per il Chievo al fianco di Paletta. Per il resto della formazione rossonera conferme per Sosa davanti alla difesa e il tridente tutto di lingua spagnola Suso-Bacca-Deulofeu.

Leggi anche:  La bomba di Pedullà: "Gattuso ad un passo dalla Juventus, poi però..."

Infortunio Romagnoli, anche senza l’ex Roma la difesa rossonera regge

Nonostante l’infortunio Romagnoli abbia privato Montella del suo miglior elemento del reparto arretrato, la difesa rossonera ha retto bene nelle ultime giornate. Nelle tre sfide con Lazio,Fiorentina e Sassuolo il Milan ha subito solo due reti, peraltro una su rigore, dubbio, contro i biancocelesti. Questa è la conferma che al di là degli interpreti Montella è riuscito a dare un buon equilibrio difensivo ai rossoneri. La costanza di Paletta e la crescita di rendimento di Gomez e Zapata hanno permesso di sopperire bene all’assenza di Romagnoli. Ma è chiaro che per tentare l’assalto all’Europa il Milan ha bisogno del ritorno del suo difensore più forte. L’ex romanista è molto prezioso anche in fase di impostazione da dietro, una delle chiavi dei concetti di Montella. Anche Vangioni, oggetto misterioso fino ad un mese fa, sta pian piano facendo lievitare il suo rendimento sulla sinistra. In attesa dei cinesi il Milan ha già trovato il proprio tesoro, Vincenzino da Pomigliano, l’unica certezza del diavolo di oggi.

  •   
  •  
  •  
  •