James Pallotta incontra Raggi e Zingaretti: “Il nuovo Stadio nel 2020”

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

James PallottaAncora frastornato dalla brutta eliminazione subita in Europa League contro il Lione, il Presidente della Roma James Pallotta si è concentrato in giornata sull’altra partita decisiva per il futuro dei giallorossi: lo Stadio a Tor di Valle. In agenda gli incontri con il Sindaco di Roma Virginia Raggi e il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. James Pallotta negli incontri era accompagnato da una delegazione del club capitolino composta dall’Amministratore Delegato Umberto Gandini e dal Direttore Generale Mauro Baldissoni.

Le parole di James Pallotta

Soddisfazione per l’esito del summit è stata espressa anche dal presidente James Pallotta per il quale lo Stadio è diventato la priorità assoluta del suo mandato presidenziale. Queste le dichiarazioni del patron giallorosso al termine dell’incontro con la Raggi: “È stato un ottimo incontro, un meeting di cortesia – ha sottolineato James Pallotta fermandosi con  i giornalisti che lo attendevano all’uscita della sede – Non ci sono stati cambiamenti rispetto a ciò di cui avevamo discusso qualche settimana fa e di cui eravamo tutti contenti. Il Comune è stato grande, il progetto sembra anche migliore: i cambiamenti che sono stati fatti lo rendono ancora più compatibile con tutto, anche con l’ambiente. Le infrastrutture vanno bene, così come la parte commerciale e gli uffici. Le torri sono state abbassate, non ci sono cambiamenti sullo stadio e di questo siamo molto, molto contenti – ha aggiunto –Ci incontreremo con la Regione Lazio. Tutti a Roma dovrebbero essere come minimo contenti. Penso che avremo un risultato sullo stadio nei tempi che avevamo previsto, quindi a Roma almeno l’85% delle persone dovrebbe essere contento. Non siamo preoccupati per le tempistiche“. Nel pomeriggio dopo l’incontro con la Regione Lazio è stato ancora più preciso sui tempi di realizzazione “Potrebbe essere la volta buona… spero che la prima pietra venga posata tra la fine dell’anno e l’inizio del 2018. Ci vorranno tra i 26 e i 28 mesi

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

La nota del Campidiglio dopo l’incontro con James Pallotta

Questa la nota ufficiale del Campidoglio emessa al termine del confronto fra Virginia Raggi e James Pallotta. ”Al centro della riunione il progetto dello stadio a Tor di Valle. Si è sottolineata l’importanza della sua realizzazione per la città. Le parti hanno parlato a lungo delle migliorie al progetto che hanno definito ‘avveniristico, il primo di questo genere in Italia’. Particolare soddisfazione è stata espressa per l’attenzione al rispetto dell’ambiente, alla qualità dei materiali e delle infrastrutture e agli alti standard energetici che verranno assicurati‘. Il dialogo tra Campidoglio ed i proponenti, quindi, prosegue -continua la nota- Proprio l’altro ieri si è tenuta una riunione tecnica. L’obiettivo da parte dell’amministrazione capitolina resta quello di garantire e presidiare l’interesse pubblico del progetto, salvaguardando l’equilibrio di tutte le opere sul territorio. Durante la riunione di oggi in Campidoglio tra la sindaca e il presidente James Pallotta si è parlato anche della volontà di collaborare alla realizzazione di centri sportivi per avvicinare allo sport i giovani delle periferie romane.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Le parole di Zingaretti dopo l’incontro con James Pallotta

Le scadenze le discuteremo quando vedremo le caratteristiche del progetto nuovo e le modifica al vecchio progetto. Da circa quatto anni dico sempre la stessa
cosa: grande disponibilità. Le persone serie e le amministrazioni serie si esprimono quando hanno in mano le carte e si sa di che cosa si sta parlando. C’è stato negli incontri bilaterali tra la società e Roma Capitale un accordo formale di massima per la presentazione di un nuovo progetto. La cosa più seria da fare per un’istituzione come la nostra è attendere che Roma Capitale lo riceva e faccia le sue valutazioni e o faccia arrivare a questa istituzione, entro il 5 aprile ovviamente“.

Parlando poi con i giornalisti Nicola Zingaretti ha espresso ulteriori considerazioni: “Mi ha fatto piacere questa seconda visita in pochi mesi. E’ stato un incontro molto cordiale all’insegna della piena disponibilità e voglia di collaborare. Stiamo parlando di un progetto molto importante e collaborare significa essere garanti della legalità e del rispetto delle norme, ma anche di rispetto delle procedure -ha sottolineato Zingaretti- avendo la consapevolezza e la volontà di fare in modo che i tempi siano i più brevi possibili“.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

C’è una grande attesa e un grande impegno ed è giusto mantenere fermi questi due punti. Lo ripeto, mantenere il rispetto delle procedure legate alla legalità e farsi soprattutto carico, nelle forme possibili della velocità delle procedure ancora da attuare. Su questo punto, in particolare abbiamo confermato al dottor Pallotta il nostro impegno. Ora siamo in attesa che da Roma Capitale arrivi questo famoso progetto di cui si sta parlando, quando arriverà vedremo e verificheremo insieme le procedure“.

Di scadenze ne discuteremo quando vedremo le caratteristiche del nuovo progetto e le modifiche al vecchio da circa quattro anni dico sempre la stessa cosa. Da parte nostra c’è grande disponibilità. Le persone serie e le amministrazioni serie si esprimono quando hanno in mano le carte e sanno di che cosa si sta parlando

  •   
  •  
  •  
  •