Moviola Juventus-Milan: dubbio il rigore bianconero ma ce n’era uno nel primo tempo

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui
moviola juventus-milan

Moviola Juventus-Milan: tutti gli episodi chiave della sfida dello Stadium

Nell’anticipo della 28esima giornata la Juventus batte il Milan per 2-1, grazie al rigore di Paulo Dybala al minuto 97. Un episodio che sta già facendo discutere: il fallo di mano fischiato a De Sciglio, infatti, sembra molto dubbio. Ma andiamo con ordine ed analizziamo la moviola Juventus-Milan episodio per episodio.
Moviola Juventus-Milan primo tempo- Nei primi minuti di gara, più precisamente all’8′, Paulo Dybala va in slalom tra le maglie rossonere e viene toccato sul piede, in piena area di rigore, da Zapata. Massa lascia proseguire. Al 26′ Gonzalo Higuain chiede un calcio di rigore per un presunto contatto con Zapata: l’arbitro della sezione di Imperia lascia, giustamente, proseguire. Nessun dubbio sul gol di Benatia al minuto 30, mentre sul pari rossonero (39′) Carlos Bacca sembra leggermente avanti con un piede rispetto a Benatia: chiamata, comunque, complicatissima a velocità normale per l’assistente di linea Crespo.

Leggi anche:  Le commoventi parole di Milik alla città e ai tifosi del Napoli: "Mi porto via un pezzo di voi" (VIDEO)

Moviola Juventus-Milan secondo tempo- L’inizio della ripresa sembra essere molto più semplice per il direttore di gara che sbaglia, però, ad ammonire Ocampos: l’argentino, infatti, viene colpito prima da Bonucci a palla lontana. Il difensore della nazionale italiana non viene sanzionato. Al 61′ viene ammonito Romagnoli per proteste: il difensore centrale rossonero sarà costretto a saltare la sfida contro il Genoa, in programma sabato prossimo. Giallo giusto anche per Pjanic che protesta all’indirizzo del direttore di gara. Al minuto 93 viene espulso Josè Sosa per un fallo su Asamoah: secondo giallo ineccepibile per il centrocampista del Milan. In quel momento Massa decide di allungare la sfida di altri 30 secondi. Al 94esimo minuto e 21 secondi l’arbitro (coadiuvato dalla chiamata dell’addizionale Doveri) concede un calcio di rigore ai bianconeri per un fallo di mano di De Sciglio su un cross di Lichtsteiner: la distanza tra il calciatore rossonero e quello bianconero è minima anche se il pallone sembrerebbe sbattere sul braccio, leggermente aperto. Le immagini non chiariscono bene ed è quindi difficile decifrare la situazione. Graziano Cesari, dagli studi Premium Sport, giudica sbagliata la chiamata di Massa.

  •   
  •  
  •  
  •