Serie A, Tavecchio annuncia: “Il prossimo campionato può iniziare già il 13 agosto”

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui
tavecchio

Carlo Tavecchio

La prossima Serie A si preannuncia ricca di novità, come ad esempio l’introduzione del boxing day sul modello inglese e quindi a Santo Stefano tutti in campo per poi riposare durante il mese di gennaio (un po’ come avviene in Germania). Questa però non è l’unica variazione in programma, infatti la Figc sta seriamente pensando di anticipare l’inizio del campionato 2017/2018 alle prime settimane di agosto, così come avviene negli altri grandi campionati del vecchio continente.
Alla base di questa scelta c’è la necessità di avere la nazionale italiana ad un buon livello di forma per la sfida decisiva per le qualificazioni al prossimo mondiale in Russia contro la Spagna al Santiago Bernabeu di Madrid il 2 settembre, così come ha spiegato Carlo Tavecchio.
Il presidente della Figc, ha quindi aperto a questa ipotesi, spiegando in che modo si potrebbe procedere: “Partire il 13 agosto? È una possibilità: certamente bisogna escludere il giorno di Ferragosto perché è sacrosanto per tutti gli italiani, quindi il riferimento è molto semplice. Certamente pensare di giocare il campionato il 15 è da pazzi perchè gli italiani quel giorno sono da tutt’altra parte”.
Allo stesso tempo non sarà semplice trovare un accordo con i club del massimo campionato, impegnati nei loro tour estivi in giro per il mondo (in particolar modo le cosiddette grandi), ma riflettendoci bene potrebbe essere una soluzione ottimale anche per le formazioni che devono disputare i turni preliminari delle coppe europee.
Negli ultimi anni anche a causa della scarsa condizioni fisica le nostre squadre hanno spesso fallito questo genere di appuntamenti, talvolta contro avversari tecnicamente inferiori (come è capitato a Napoli e Roma in Champions League o a Sampdoria e Udinese in Europa League).
Dunque il calcio sotto l’ombrellone sta diventando davvero realtà e per un popolo così appassionato come quello italiano di certo non è una cattiva notizia.

Leggi anche:  Inter-Juventus: precedenti e statistiche del derby d'Italia
  •   
  •  
  •  
  •