Milan-Roma: da Ancelotti a Montella, da Totti a Maldini fino a Kessié, quanti intrecci giallorossoneri

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
milan-roma

Milan-Roma, è sfida infinita giallorossonera

Negli ultimi 30 anni le storie di Milan-Roma si sono spesso intrecciate, tra sfide sul campo, protagonisti in campo e in panchina, fino al calciomercato. Cominciò Carlo Ancelotti, che lasciò la Roma per andare a vincere tutto con il Milan di Sacchi e poi diventare allenatore dei rossoneri. Ancelotti ha sempre dichiarato di voler allenare la Roma prima della fine della sua carriera, per vincere magari anche sulla panchina giallorossa. Tanti sono i giocatori che negli ultimi anni hanno vestito entrambe le maglie. Uno di questi fu Cafù, che dopo aver vinto lo scudetto con la Roma arrivò al Milan a parametro zero. Il pendolino brasiliano vinse tanto anche in rossonero, uno scudetto, un Champions League, una Supercoppa Europea e un Mondiale per club. Meno vincente la storia milanese di Philippe Mexes, anche lui arrivato in rossonero a parametro zero dalla Roma. Milan-Roma, è stato anche Totti-Maldini, le due icone degli ultimi 25 anni dei due club. Maldini giocò l’ultima partita a San Siro contro la Roma di Totti, che in quella partita fu anche autore di una doppietta. Il capitano giallorosso giocherà, forse, l’ultima partita a  San Siro domenica sera proprio contro il Milan. Le storie intrecciate di Milan-Roma riguardano anche i due allenatori, Montella e Spalletti. L’Aeroplanino segnò uno dei gol decisivi per lo scudetto giallorosso del 2001 proprio contro il Milan, all’Olimpico. Un pallonetto fantastico che pareggiò il gol di Coco, che beffò un gigante come Sebastiano Rossi. Montella ha cominciato la sua carriera da allenatore proprio alla Roma. In questi giorni il tecnico del Milan non ha chiuso le porte ad un suo eventuale ritorno in giallorosso. Spalletti è stato molto vicino al Milan nell’estate del 2009. Dopo l’addio di Carlo Ancelotti il tecnico toscano fu corteggiato da Galliani, ma preferì restare alla Roma, salvo poi essere esonerato dopo due giornate. Magari in futuro ci sarà occasione per Montella e Spalletti di scambiarsi le panchine, le storie intrecciate di Milan-Roma, non finiscono mai.

Leggi anche:  Dove vedere Roma Real Betis di Europa League, TV8, Sky o DAZN?

Milan-Roma: sfida sul mercato per Kessié, rossoneri in vantaggio

Milan-Roma non finirà alle 22:30 di domenica sera sul campo, ma continuerà anche sul fronte del calciomercato. L’oggetto del desiderio per i due club è Franck Kessié, centrocampista ivoriano dell’Atalanta. I giallorossi sembravano in netto vantaggio e sul punto di chiudere l’affare, ma i rossoneri si sono inseriti prepotentemente nella trattativa. Tanto che ora Mirabelli sarebbe in vantaggio su Monchi. Il Milan ha pareggiato l’offerta per il cartellino di Kessié, offrendo un ingaggio superiore al giocatore. In più i rossoneri hanno un asso nella manica da giocare con l’Atalanta, Petagna. L’attaccante scuola Milan, che tanto bene ha fatto in questa stagione, vuole essere trattenuto a Bergamo dal presidente Percassi. Il Milan ha un diritto del 50% sulla rivendita del giocatore per la prossima stagione, del 30% per quella successiva. Kessiè quindi oggi è più rossonero che giallorosso, ma il tutto verrà discusso dopo Atalanta-Milan del 13 maggio. Il Milan sembra moto deciso sull’affare, il giocatore piace molto a Montella, prossime settimane decisive. Ai rossoneri piace anche un giovane calciatore della Roma, Emerson Palmieri, consacrato da Spalletti in questa stagione. E’ chiaro però che su il Milan soffiasse Kessié alla Roma difficilmente Monchi e soci ascolterebbero le offerte rossonere per l’italo-brasiliano. Milan-Roma, la sfida dei mille intrecci sembra infinita.

  •   
  •  
  •  
  •