Roma-Lazio, Tounkara insulta Totti su Instagram. Biglia: “Un bel regalo la sua maglia”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
totti

Totti insultato da Tounkara, ma Biglia lo esalta

Roma-Lazio non finisce mai, come sempre il derby della capitale porta con sé strascichi polemici che durano ben oltre il fischio finale. Gli sfottò, come nella tradizione, sono iniziati al fischio finale tra radio e sociale e sono proseguiti nella notte, quando alcuni tifosi laziali sono passati dalle parole ai fatti imbrattando il centro sportivo della Roma con la scritta “Rip” accanto allo stemma e a una serie di croci e lumini messe sull’asfalto. La scritta sul cancello già ieri è stata coperta dalla Roma con la vernice nera, le croci sul piazzale, invece, ancora si vedono. Nella giornata di oggi il protagonista delle polemiche da derby è stato Tounkara. L’attaccante della primavera biancoceleste è già stato punito con un anno di Daspo per un pugno rifilato ad un tifoso durante Lazio-Chievo. Non contento Tounkara ha attaccato Totti su Instagram apostrofandolo come “pezzo di merda”. Tounkara ha commentato un video in cui si vede Totti che spinge leggermente Felipe Anderson. Il brasiliano aveva attaccato il capitano giallorosso dopo il derby di Coppa Italia. Brutti episodi che stridono con la grande sportività di Lucas Biglia, che ha chiesto la maglia a Totti dopo Roma-Lazio di domenica scorsa. “Gli ho chiesto la maglia da uomo a uomo. Per questa città il derby è importantissimo, ma per me che amo questo sport, avere la sua maglia è un regalo grandissimo. Gliel’ho chiesto da uomo a uomo e l’ha accettato, adesso andrò a prenderla perché è un bel regalo”. Davvero un bel gesto quello del capitano della Lazio, che forse dovrebbe fare due chiacchiere con i compagni più giovani.

Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio Spezia: chi ai lati di Immobile??

Roma-Lazio, sarà stato davvero l’ultimo derby di Totti?

Roma-Lazio di domenica scorsa potrebbe essere stato l’ultimo derby di Francesco Totti. Una partita persa male dai giallorossi in cui il capitano non ha potuto raddrizzare nei minuti che Spalletti gli ha concesso. Condizionali d’obbligo visto che in casa giallorossa non ci sono ancora comunicazioni ufficiali sul futuro del numero 10 romanista. Certo sarebbe un peccato chiudere una magnifica avventura come quella di Totti con la Roma con una sconfitta in un derby. Proprio per Totti che è il recordman di gol segnati nelle stracittadine romane. Il futuro della Roma avvolto nella nebbia, sia per Spalletti che per tanti giocatori. Da Totti a De Rossi, da Dzeko a Manolas, nessuno sembra avere certezze per il futuro. Un domani giallorosso reso ancora di più incerto da un derby perso molto male contro una Lazio apparsa molto più motivata e affamata. Totti è la Roma da più di vent’anni, ma spesso forse è stato anche il parafulmine dei guai giallorossi. Se questo sarà davvero l’ultimo anno in campo per il capitano romanista ce lo dicano subito, i tifosi della Roma meritano chiarezza, soprattutto dopo un derby perso così.

  •   
  •  
  •  
  •