Milan: Bonucci è già un caso? Vuole la 19 ma Kessie non la molla

Pubblicato il autore: Alessandro Creta Segui


MILAN, BONUCCI VUOLE LA 19 MA KESSIE’ NON LA CEDE
– Nemmeno in tempo di arrivare al Milan e attorno a Leonardo Bonucci si crea già polemica. Dopo il burrascoso addio alla Juventus (si parla di una rottura col resto dello spogliatoio per lui) il difensore nato a Viterbo potrebbe creare un altro piccolo caso all’interno della società rossonera. Numero storico del centrale azzurro è infatti il 19, al quale Bonucci è particolarmente legato sia per motivi famigliari che per presunte questioni di karma. Un numero comunque che è stato sulle spalle del difensore nelle ultime 7 stagioni e che è diventato una sorta di marchio indelebile dalla schiena del nuovo centrale bianconero. Non a caso, #LB19 è uno degli hastag che Bonucci ha utilizzato in passato nei suoi canali social e che è ormai una sorta di brand legato all’ex Juventus.

Leggi anche:  Juventus-Dybala: "É anche superfluo parlare di contratti per questa persona". La Joya è finita

Tutto lasciava presagire dunque che una volta arrivato al Milan a Bonucci fosse riservata la maglia numero 19, oltre alla fascia di capitano. Il 19 però non è tra i numeri liberi in casa rossonera, Kessiè infatti è anche già sceso in campo con la 19 e stando a quanto trapela non avrebbe nessuna intenzione di mollare la sua maglia. Anche per il centrocampista si tratta quasi di un valore affettivo (oltre che di principio, essendo arrivato prima al Milan e avendo scelto il numero già un mese fa), l’ivoriano infatti è reduce dalla sua prima, grande, stagione in Serie A con l’Atalanta con quel numero sulla schiena e non sembra intenzionato a cederlo.

Potrebbe dunque crearsi un primo caso interno allo spogliatoio del Milan, con Bonucci che verrebbe visto quasi come un privilegiato dal resto dei compagni nell’eventualità in cui la società rossonera dovesse decidere di affidargli la 19. In un contesto in cui la maggior parte dei giocatori guadagna non più di 3 milioni di euro infatti l’ingaggio di Bonucci potrebbe essere visto in modo non proprio positivo dai compagni; a maggior ragione se al difensore dovessero davvero affidargli anche la fascia di capitano. Una vera e propria “razzia” quella dell’ex Juventus che, appena arrivato, sfilerebbe dal braccio di Montolivo la fascia e dalla schiena di Kessi il numero 19.

Leggi anche:  Juventus-Ferencvaros, la moviola del match: ecco tutti gli episodi dubbi

Un vero e proprio caso diplomatico che Fassone e Mirabelli dovranno cercare di gestire nel miglior modo possibile; con l’obiettivo di non creare dei dissidi interni prima ancora dell’inizio ufficiale della stagione calcistica. Una vera e propria patata bollente per la nuova dirigenza del Milan che, dopo essersi dimostrata fenomenale in chiave mercato, dovrà mostrare anche abili capacità gestionali dello spogliatoio.
A maggior ragione se in Cina, come è trapelato, a Kessie  sia salito anche un certo nervosismo per la questione legata alla sua maglia. La sorpresa nello scoprire che nell’amichevole col Borussia Dortmund, persa dai rossoneri 1-3, gli era stata riservata la numero 14 non è stata certo positiva; tanto da chiedere un faccia a faccia con Mirabelli che alla fine gli ha concesso di indossare la 19.

Leggi anche:  Il procuratore Giovanni Branchini su Cutrone: "A Firenze lo stanno trattando male"

La soluzione al rebus però è vicina: sabato prossimo il Milan sfiderà in amichevole il Bayern Monaco e sia Bonucci che Kessiè saranno a disposizione di Montella. Vedremo in quell’occasione chi l’avrà spuntata da questo primo “caso” stagionale rossonero.

  •   
  •  
  •  
  •