Inter, la Nuova Pinetina sorgerà in città: ecco il progetto della Media House

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Nuova Pinetina Inter: ecco dove sorgerà il centro sportivo dei nerazzurri 

L’Inter è pronta a salutare definitivamente Appiano Gentile ed il centro sportivo della Pinetina per trasferirsi in un nuovissimo impianto d’allenamento. Dove? A Milano, ad appena due chilometri dallo stadio Giuseppe Meazza, precisamente nell’area di Piazza d’Armi. La decisione sarebbe stata presa martedì scorso, durante una riunione tra la dirigenza nerazzurra e la Invimit, società che si occupa in maniera diretta degli immobili di proprietà dello Stato che devono essere riqualificati e valorizzati. A quanto pare l’incontro tra lo chief executive officer nerazzurro Antonello ed il presidente di Invimit Ferrarese è soltanto l’ultimo di una lunga serie cominciata già qualche mese fa, a certificare che la volontà di Suning è quella di portare l’Inter ad allenarsi a Milano.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Bologna: esordio dal 1' per Dumfries?

Inter, la nuova Appiano Gentile sorgerà a Milano: ecco i dettagli

Come detto sopra la zona indicata per la costruzione dei nuovi campi di allenamento dell’Inter è in Piazza d’Armi, area verde di circa 45 ettari, sita nelle vicinanze di San Siro e dell’ospedale San Carlo Borromeo. Suning è disposto ad acquistare 35 ettari, lasciando i restanti a Invimit, e si occuperebbe di tutte le opere di urbanizzazione della Nuova Pinetina. Tutte le squadre, dalla prima alle giovanili, verrebbero trasferite in Piazza d’Armi: è prevista la costruzione di dieci campi. In più nel nuovo centro potrebbero nascere dei luoghi per permettere ai tifosi di vivere a trecentosessanta gradi la casa nerazzurra, oltre ovviamente a diverse attività commerciali. Il nome dell’impianto dovrebbe essere Inter Media House ed il costo dell’operazione dovrebbe aggirarsi intorno ai cento milioni di euro. Ora si aspettano le comunicazioni ufficiali da parte del club nerazzurro, ma la trattativa con Invimit sembra davvero a buon punto.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui

INTER, ADDIO PROBABILE ALLA PINETINA DOPO CINQUANTACINQUE ANNI – Dunque dopo cinquantacinque anni l’Inter è pronta a dire addio al suo storico impianto d’allenamento: i lavori della Pinetina iniziarono nel 1960 per volere del presidentissimo Angelo Moratti e sull’esplicita richiesta dell’allora tecnico nerazzurro Helenio Herrera, mentre l’inaugurazione ufficiale arrivò due anni più tardi. Lo scorso venti dicembre, poi, i nuovi proprietari del club nerazzurro cambiarono il nome dell’impianto in Suning Training Center, in seguito ad un accordo di sponsorizzazione con la holding di proprietà dello stesso gruppo Suning. L’attuale centro sportivo dell’Inter può ospitare tre campi di calcio, di cui due a dimensione ridotta (uno provvisto di tensostruttura mobile per ovviare alle intemperie), una piscina, due palestre (una di duecentocinquanta metri quadri, un’altra di cento), tre spogliatoi, due magazzini, un albergo che ospita i calciatori nerazzurri quando sono in ritiro (ventidue doppie, due singole, più ristorante, cucina ed hall). Nello stesso albergo, poi, sorgono anche una sala giochi, gli studi del canale ufficiale Inter TV, la sala per le riunioni tecniche ed infine l’Inter Media House che può ospitare trenta giornalisti nel corso delle conferenze stampa. Questo per far capire quanto potrà essere grande e completo il nuovo centro che verrà costruito a Milano: basti pensare che, come detto sopra, i campi di allenamento saranno addirittura dieci.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: