Milan-Spal, altri cambi per Montella. André Silva sostituisce Suso, Calhanoglu titolare

Pubblicato il autore: Damiano Cancedda Segui

LIVE Milan-SPAL diretta in tempo reale
Primo turno infrasettimanale, quinta giornata di Serie A, Milan e Spal sono pronte ad affrontarsi per la trentatreesima volta nella loro storia. Precedenti, manco a dirlo, nettamente in favore dei rossoneri con 19 vittorie, 0 la Spal. Milan che arriva da una sudata ma meritata vittoria ai danni dell’Udinese, mentre la Spal di Semplici è reduce da una preoccupante sconfitta in casa contro il Cagliari, quasi inaspettata visto il buon inizio di campionato. Moduli a specchio per le due compagini, rischi per i rossoneri contro una squadra tosta e mai doma.

Vincenzo Montella ormai sembra deciso a percorrere ancora i sentieri del 3-5-2 per il suo Milan, modulo che sta dando garanzie, almeno in termini di risultati, un po’ meno nel gioco, non ancora fluido come il tecnico campano vorrebbe. Ancora qualche nodo da sciogliere per quanto riguarda gli undici da mandare in campo, ma l’allenatore non sembra intenzionato a cambiare troppi tasselli rispetto all’ultima uscita.

Probabile formazioni Milan-Spal, la difesa rossonera

Davanti a Donnarumma agirà presumibilmente il terzetto che si è destreggiato contro l’Udinese di Del Neri. Bonucci si è comportato da leader, anche se a livello tecnico ha commesso qualche ingenuità, così come Musacchio, tuttavia i due mostrano un discreto affiatamento che merita la conferma. Romagnoli dovrebbe spuntarla su Zapata. La topica clamorosa che ha concesso il gol ai friulani vista domenica pomeriggio non sembra macchiare di giallo un probabile impiego, nonostante tutto Montella non sembra volergli dare ancora certezze. Insomma, ci sono ancora alcuni meccanismi da registrare, con la consapevolezza però che i tre siano i centrali più affidabili in rosa.

Probabile formazioni Milan-Spal, Calhanoglu al posto di Bonaventura

Sulla fascia destra Calabria è favorito su Abate. Dopo la buona prova e l’assist per Kalinic nel match precedente, il giovane esterno merita una conferma che Montella pare sia intenzionato a regalargli. Sull’altro lato Rodriguez è intoccabile, così come Biglia in mezzo e dettare i tempi. Il regista argentino sta prendendo in mano le redini del centrocampo, supportato da un Kessiè che solo a fasi alterne riesce ad essere efficace nelle due fasi come vorrebbe Montella. Tocca ancora all’ivoriano insomma. A chiudere il cerchio troveremo Calhanoglu, destinato ad una continua staffetta con Bonaventura. Il turco è il più indicato ad agire in supporto alle due punte e sta trovando la forma ideale.

Probabile formazioni Milan-Spal, Andrè Silva titolare, Suso in panchina

Dopo la doppietta di domenica Nikola Kalinic è destinato alla conferma. Il croato potrebbe diventare in breve tempo l’unico giocatore inamovibile dell’attacco rossonero, con gli altri che si ruoteranno nel ruolo di complici. Suso, prossimo al rinnovo fino al 2021, è in fase di adattamento nel ruolo di seconda punta, perciò siederà probabilmente in panchina. Toccherà finalmente anche ad Andrè Silva partire da titolare in campionato. Le buone prove di Europa League mostrano un giocatore freddo sotto porta, che se innescato correttamente è potenzialmente letale. Tuttavia i cali di tensione durante la gara sono un suo limite che Montella tenterà di gestire al meglio durante la stagione. Il posto domani è suo, poi si vedrà. Cutrone, dopo l’exploit iniziale, è destinato ad una nuova panchina, pronto a subentrare a partita in corso.

  •   
  •  
  •  
  •