Roma, Di Francesco: “Polemiche senza senso. Florenzi gioca dall’inizio contro il Verona”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco è tornato a parlare nella conferenza stampa alla vigilia della sfida dell’Olimpico contro l’Hellas Verona. Ecco le risposte alle domande dei cronisti presenti nella sala stampa del centro sportivo di Trigoria.

Il Verona è una squadra ferita. Cosa si aspetta?Loro metteranno grande voglia di rivalsa, ma noi abbiamo grande voglia di vincere. Giocheremo con grande attenzione, con la voglia di far gol. Siamo una squadra potenzialmente superiore, dobbiamo cercare il gol a tutti i costi. Serve grande determinazione, non dobbiamo prenderla sotto gamba.
In cosa deve migliora la squadra?Nella tenuta mentale e fisica, nello giocare in verticale. Non abbiamo molto tempo, con l’Atletico abbiamo giocato poco in verticale. Dobbiamo essere più bravi ad attaccare l’area avversaria.
Florenzi?E’ arrivato il suo momento, giocherà dall’inizio. Farà una grande prestazione, ne sono sicuro.
Schick sarà convocato?Sì è stato convocato. Ha avuto un piccolo risentimento, non ha nelle gambe determinati minuti però a partita in corso può essere deteriminate.
Karsdorp? El Shaarawy?El Shaarawy può giocare dal primo minuto, Karsdorp ha avuto un affaticamento muscolare, speriamo di riaverlo in squadra presto.”

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus-Milan: streaming e diretta tv DAZN o SKY?

Nainggolan l’ha definita un allenatore di grande personalità. Cosa ne pensa?Siamo a 270 minuti di partite ufficiali e stiamo creando dei polveroni inutili. Ma io sono abituato a tutto questo, le parole di Radja danno forza a qualcosa nel quale già credevo e nel quale non avevo dubbi.
Le parole di Dzeko? Come si fa ad aiutarlo per essere quello dello scorso anno?A caldo si dicono cose che non si dovrebbero dire, abbiamo chiarito. Io credo che lui debba mettersi ancora di più a disposizione della squadra. Edin deve capire che quando capitano partite come quelle con l’Atletico bisogna dare di più, perché poi torna tutto più facile. Sono sicuro che lui tornerà al gol. Modifiche tattiche? Il mister vede e legge certe cose, sono qui per fare le scelte giuste.”
C’è un problema fisico? Quanto manca per vedere i movimenti giusti?Con l’Inter per settanta minuti li avete visti. Ci manca la continuità. Con l’Atletico nella seconda frazione ho visto una squadra che non riconoscevo, per quello ho fatto una scelta tattica diversa. So che la squadra deve crescere, il giocatore che ha giocato meglio fin qui è Perotti che ha fatto il ritiro con me, pian piano, speriamo il prima possibile, tutti troveranno la condizione fisica ottimale. Se voi pensate che la Roma possa dominare per novanta minuti con tutti, vi dico che è impossibile, per tutti a parte pochissime squadre al mondo.
Pallotta ha detto che alcuni media vogliono affossare la Roma. Sente questo pessimismo?Se dicessi di no, non sarei sincero. Ma avendo vissuto qui per molto non mi meraviglio. Quella di un Pallotta arrabbiato negli spogliatoi è una grandissima bugia. Ci ha fatto i complimenti, era arrabbiato per il rigore non dato, abbiamo montato polemiche sul nulla. Il negativismo c’è ma io cerco di ribaltare la cosa, con il lavoro sul campo.”

Leggi anche:  Salernitana-Atalanta probabili formazioni: novità per i nerazzurri in attacco

Cali fisici dopo il settantesimo. Vista anche la tournèe in Cina il prossimo anno come si può fare una buona preparazione?Non voglio crearmi alibi, tutti fanno le tournèe tranne magari il Napoli. Bisogna lavorare però in un certo modo: magari per un giocatore è difficile assimilare il metodo di lavoro, ma i carichi di lavoro sono importanti. Però non è solo il settantesimo, perché con l’Atletico ci siamo spenti dal quarantacinquesimo al settantesimo e poi abbiamo ripreso vita. Però voi vi basate su quersto su quale percentuale di partite? E’ ancora presto per dire certe cose.
Come intende il turn over? Per Under incide la lingua sull’ambientamento?Magari lo vedrete domani, ovvio che la lingua è difficile. Lui è giovane e forte, ha qualità importanti. Ci vuole tempo, ma magari domani sarà in campo. Il cambiare tanto non fa bene, ma io domani cambierò qualcosa. E’ opportuno farlo, anche se per ora non ho una rosa molto ampia. Dovrò dare però un pò di nuova linfa alla squadra, è inevitabile.
D’Alema ieri ha detto che la Roma non ha gioco e che si lotterà per la salvezza, cosa ne pensa?Siccome lui è un grande esperto di vittorie lo chiederò a lui. Bisogna conoscere le caratteristiche umane per dire certe cose. Mi sembra un pò prematuro dire cose del genere. Comunque gli chiederò consiglio…”
Florenzi dove giocherà? Eh, vuoi sapere troppo. No, comunque, quasi sicuramente giocherà da esterno basso. Domani serve una partita d’attacco.

  •   
  •  
  •  
  •