André Silva, un derby per conquistare tutti. Il portoghese spezzerà la maledizione-Inzaghi?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
André Silva

André Silva, Montella punta su di lui per il derby

André Silva, occasione derby. Sarà il portoghese a guidare l’attacco del Milan nel derby contro l’Inter. Out Kalinic, ci sarà André Silva in coppia con Suso. L’ex Porto è reduce da due gol segnati con la nazionale che gli hanno dato certamente morale in vista del match con l’Inter. Sei gol in Europa League, zero in campionato fino ad ora. Un controsenso, visto che il gol per André Silva non è mai un grande problema. Vero è che Montella ha riservato al suo numero 9 meno spazio in campionato. Su sette partite l’ex Porto è partito titolare solo due volte, contro Spal e Roma. Proprio nell’ultima giornata contro i giallorossi André Silva è stato uno dei migliori, cercando di opporsi all’inerzia negativa che attanaglia i rossoneri in questo momento. Caccia al primo gol in campionato, nel derby. 14 anni dopo Kakà, anche il portoghese potrebbe segnare il suo primo in serie A nel derby.

Leggi anche:  Finale di Supercoppa Italiana, è la quarta sfida tra Juventus e Napoli

Montella ha sempre avuto parole dolci per il portoghese. Ora però è giunto il momento di passare ai fatti. Il Milan ha bisogno dei gol del suo numero nove. Una maglia che negli anni è diventata una sorta di maledizione per i giocatori che l’hanno indossata. L’ultimo nove a segnare in un derby è stato Pippo Inzaghi, manco a dirlo, nel maggio 2008. Da allora nessun giocatore del Milan con la maglia numero 9 ha segnato nel derby. Non solo, nessun giocatore con quel numero ha lasciato il segno in rossonero. Pato, Matri, Torres, Destro, Luiz Adriano, Lapadula, un fallimento dietro l’altro. André Silva potrebbe essere l’eletto per spezzare questa maledizione. Il derby, occasione da non fallire per lui e tutto il Milan.

André Silva a Sky:”Montella è l’allenatore giusto per me e il Milan”

André Silva ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni Sky. Il portoghese ha parlato dell’atmosfera derby:”Ho avuto subito la sensazione che fosse una partita speciale per tutta Milano – ha aggiunto – perché è molto sentita. Loro per ora hanno fatto meglio di noi ma speriamo di riuscire a batterli per regalare una gioia a tutti i milanisti”. Il portoghese ha avuto una buona parola per Montella: Lui è un grande allenatore, già lo conoscevo e sapevo cosa aveva fatto da giocatore e per questo può insegnarmi tanto e sono tutti dei buoni motivi per fare bene con lui. Ha ragione quando dice che devo Inzaghizzarmi, in Italia ci vuole cattiveria perché i difensori ti concedono pochissimi.”

André Silva dunque è atteso all’esame più difficile. il derby. Come il Milan, che si prepara ad affrontare un ciclo terribile. I rossoneri nel prossimo mese avranno Inter, Juventus e Napoli. Match che diranno la reale dimensione della squadra di Montella. Nonostante le ampie rassicurazioni di Fassone, c’è anche l’allenatore sul banco degli imputati. Anche lui dovrà cercare di dare la sterzata giusta ad una stagione che si sta incanalando sui binari della mediocrità. Dopo gli oltre 200 milioni spesi sul mercato, le aspettative saranno sempre alte sul Milan di questa stagione, a maggior ragione nel derby con l’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •