Bonucci out, un vantaggio per Montella? Chievo e Juventus decisive per il tecnico rossonero

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Bonucci

Milan senza Bonucci, un vantaggio per i rossoneri?

Bonucci out, un vantaggio per Montella? L’espulsione con Var durante Milan-Genoa costerà a Leonardo Bonucci almeno due giornate di squalifica. Il capitano rossonero salterà certamente la trasferta di mercoledì con il Chievo e l’appuntamento da ex contro la Juventus. Dopo l’uscita dal campo di Bonucci, Montella ha disegnato il Milan secondo un 4-4-1 che non ha sfigurato al cospetto di un Genoa che si è accontentato del pareggio. I rossoneri hanno avuto qualche buona occasione, poi nel finale è mancata la lucidità dalle parti di Perin. Montella ora ha di fronte due partite decisive, che probabilmente decideranno il suo futuro sulla panchina del Milan. Senza Bonucci i rossoneri dovrebbero tornare a schierarsi a quattro in difesa. Un sistema che nelle ultime due partite ha lasciato inviolata la porta di Donnarumma. Certo Aek Atene e Genoa non sono test molto probanti, ma con la difesa tre il Milan aveva subito gol anche dal Rijeka. Prima dell’arrivo di Bonucci la coppia di difensori centrali doveva essere formata da Musacchio e Romagnoli. Molto probabilmente saranno loro a giocare contro Chievo e Juventus. Resta da capire come Montella metterà in campo il resto delle squadra.

Leggi anche:  Il commento di Ziliani sul Derby: "L'eliminazione del Milan è solo colpa di Ibrahimovic. Conte che esulta al goal di Eriksen..."

Contro il Genoa c’è stato anche l’infortunio muscolare di Bonaventura che sarà valutato nei prossimi giorni. L’ex atalantino è in forse per il doppio impegno settimanale. Montella, senza Bonucci, ha diverse soluzioni a sua disposizione. Il tecnico rossonero ha tre vie da percorrere:1)può tornare all’antico con il 4-3-3, con Suso e uno tra Bonaventura e Borini a sostegno di Kalinic, 2)provare un 4-2-3-1 con Suso-Calhanoglu-Bonaventura/Borini dietro uno tra Kalinic e André Silva, 3) un classico 4-4-2, come quello visto con il Genoa, con uno tra Cutrone e André Silva al fianco di Kalinic. Comunque vada si dovrà cambiare, più che un diavolo il Milan sembra un camaleonte, ma è Montella a rischiare forte la pelle.

Bonucci, più nero che rosso il momento per l’ex Juventus

Sono passati poco più di due mesi dal suo trionfale arrivo a Casa Milan. Ieri contro il Genoa è uscito tra i fischi. Strana la vita per Leonardo Bonucci. L’uomo più discusso del calciomercato estivo è diventato un problema per il Milan. Nessuno avrebbe mai immaginato un rendimento così scadente dell’ex juventino. Il momento negativo di Bonucci è culminato con l’espulsione rimediata contro il Genoa. Una pausa di almeno un paio di giornate che però potrebbe far bene a Bonucci. Il capitano rossonero ne potrebbe approfittare per affinare la preparazione atletica e recuperare mentalmente un po’ di energie.

Leggi anche:  Calciomercato Torino, il punto a 6 giorni dal termine

C’è anche un pericolo per Bonucci. Se il Milan dovesse fare risultato senza di lui con Chievo e, soprattutto, Juventus poi si parlerebbe di rossoneri migliori senza Bonucci. Ipotesi, che si potranno verificare nei prossimi giorni. Un periodo decisivo specialmente per Montella, che dovrà affrontarlo senza il suo capitano. Scopriremo sabato sera se è davvero Bonucci un problema per il Milan o viceversa. Poco più di due mesi e la vita rossonera di Leonardo è a tinte molto fosche, nessuno l’avrebbe detto, nessuno.

  •   
  •  
  •  
  •