Inzaghi condottiero: dove può arrivare la Lazio?

Pubblicato il autore: Teo Carlucci Segui

La domanda che tutti si pongono è dove può arrivare la Lazio? Con la vittoria ottenuta sabato pomeriggio contro la Juventus, la Lazio ha ottenuto una striscia di risultati importanti. Battere i campioni in casa, per lo più allo Juventus Stadium è sempre bellissimo, ma adesso analizzeremo di chi sono i meriti di questo cammino fin qui glorioso e dove può arrivare la Lazio a fine campionato.

Il vero artefice di questa rinascita è sicuramente Simone Inzaghi. Il Mister è stato capace di dare un’entità alla squadra anche con le numerose assenze e di rivalutare ogni singolo calciatore trovando una quadratura all’interno della squadra. In particolare la difesa è rinata grazie a Inzaghi. Negli anni passati, complici gli infortuni di De Vrij, i vari Mauricio, Hoedt, Gentiletti, Cana non riuscivano a dare solidità alla difesa e i goal subiti erano sempre tantissimi. La cura Inzaghi funziona e con uno Strakosha così in forma, i numerosi infortuni non pesano molto e la Lazio continua a fare punti e a subire poco.

Leggi anche:  Calciomercato Torino, il punto a 6 giorni dal termine

Il grande salto di qualità è stato fatto grazie alla politica di Inzaghi: valorizzare i calciatori s disposizione. Lo scorso anno Milinkovic Savic è esploso e in questo inizio di stagione si sta confermando ad altissimi livelli, così come Wallace che sta diventando un pilastro difensivo. Nella stagione in corso altre due piacevoli sorprese stanno permettendo ai biancocelesti di viaggiare ad alta velocità: Marusic e Luis Alberto.

Con il primo, Inzaghi ha fatto di necessità virtù. Infatti il suo impiego è dovuto principalmente all’infortunio di Basta, che una volta che sarà rientrato, avrà a che fare con un avversario molto ostico. Il secondo invece è una delle rivelazioni di questo campionato e ne abbiamo già parlato qui.

Infine ci sono le certezze: la conferma di Immobile come trascinatore e Parolo, Radu e Lulić cuore e anima di questa Lazio. La domanda quindi la poniamo anche a voi, dove può arrivare la Lazio?

  •   
  •  
  •  
  •