Milan, Calabria già a Milanello. Biglia in dubbio per la Juventus

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
calabria

Calabria è già tornato a Milanello

Milan, Calabria dimesso dall’ospedale. Passato lo spavento per Davide Calabria, uscito in barella dopo uno scontro on Gobbi durante il match vinto dai rossoneri contro il Chievo. Il classe ’96 è tornato la scorsa notte a Milanello, dopo che gli accertamenti svolti in ospedale hanno dato esito negativo. Calabria verrà valutato con attenzione nelle prossime ore. Il giovane terzino potrebbe essere già disponibile per la partita contro la Juventus, in programma sabato alle 1. Dopo l’infortunio di Conti Montella non ha grande abbondanza sugli esterni. Rodriguez sta giocando stabilmente nei tre di difesa, mentre Antonelli è appena tornato dall’ennesimo guaio muscolare. Se Calabria non dovesse recuperare in tempo per la Juventus, ci potrebbe essere il ritorno di Abate tra i titolari. Il senatore rossonero è stato messo un po’ nell’angolo da Montella. Il tecnico rossonero ha preferito puntare su Borini, che su Abate.

Leggi anche:  Sky in crisi? Il Covid fa perdere oltre 400.000 abbonati, giù anche i ricavi. Gli italiani abbandonano la pay tv?

Oltre a Calabria si verificheranno anche le condizioni di Lucas Biglia nelle prossime ore a Milanello. L’argentino, capitano in assenza di Bonucci, è uscito piuttosto affaticato contro il Chievo. L’ex laziale ha giocato tantissimo in questo inizio di stagione, anche in nazionale e i suoi muscoli di seta potrebbero risentirne. Montella non rinuncia mai al proprio faro di centrocampo, nonostante Biglia non abbia avuto un rendimento eccellente in questo tra vagliato inizio di stagione rossonero. In caso  di forfait dell’argentino c’è pronto Manuel Locatelli, match winner l’anno scorso contro la Juventus in campionato a San Siro. Montella deciderà nelle prossime ore il fa farsi, magari anche tenendo presente un po’ di scaramanzia.

Milan, Calabria in recupero e la rivelazione Borini. Nuove fasce per Montella

Conti-Rodriguez, dovevano essere loro i propulsori sulla fasce del Milan di Montella. L’ex atalantino è stato fermato da un grave infortunio, mentre lo svizzero si sta riciclando come difensore puro. Montella allora ha dovuto dare spazio ad altri giocatori della rosa sugli esterni. Contro il Chievo hanno giocato Calabria e Borini. I due, se l’azzurrino recupera, potrebbero essere confermati anche contro la Juventus. Montella è alla ricerca di continuità e per la prima volta in stagione potrebbe riproporre la stessa formazione per due volte di fila.

Leggi anche:  Fabian Ruiz positivo al Covid, ironia da parte dei tifosi del Napoli

Bonucci sarà ancora out per squalifica, così come Bonaventura fuori per un problema muscolare. Il trio Musacchio-Romagnoli-Rodriguez ha convinto contro il Chievo. Chiaro che la Juventus ha tutto un altro spessore offensivo, ma Montella deve capire quanto possono essere affidabili i suoi difensori. Higuain-Dybala e company saranno un ottimo banco di prova per capire se il Milan è in via di guarigione o quella contro il Chievo è stata una vittoria sporadica. Sabato a San Siro quindi potremo rivedere una formazione molto simile, se non uguale, a quella vista mercoledì sera al Bentegodi. Continuità, questa la parola d’ordine a Milanello. Montella sembra aver trovato il vestito giusto per la sua squadra. Con la Juventus sarà la serata di gala giusto per capire se questo vestito va bene anche per le grandi occasioni o se ha bisogno ancora di qualche cucitura di aggiustamento.

  •   
  •  
  •  
  •