Belotti e la crisi del gol: che succede al Gallo?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Belotti

Belotti in crisi, che succede al Gallo?

Belotti in crisi, che succede al Gallo? Stagione 2016/2017: 8 gol nelle prime 13 giornate, stagione 2017/2018: 3 gol nelle prime 13 giornate. A Torino hanno un problema e si chiama Andrea Belotti. Il Gallo di questi tempi sembra la brutta copia del centravanti che travolgeva tutto e tutti nella passata stagione. Le opache prestazioni in nazionale e il rigore sbagliato contro il Chievo hanno confermato che Belotti attraversa un periodo complicato. Colpa forse di un recupero dall’infortunio al ginocchio troppo affrettato. Il Gallo si era fermato il primo ottobre contro il Verona ed è tornato a tempo di record il 29 dello stesso mese con il Cagliari. Un recupero accelerato in vista dello spareggio mondiale contro la Svezia. Ventura contava molto sul Gallo, che però non ha lasciato traccia di sé né a Stoccolma né a Milano. Belotti è stato uno dei giocatori più chiacchierati del calciomercato estivo. Il Milan ha provato più volte degli approcci con il Torino, ma il presidente Cairo non ha sentito ragioni.

Leggi anche:  Giampaolo - Torino: è ora di cambiare?

Belotti ha una clausola rescissoria, valida per l’estero, di 100 milioni di euro. Valutazione figlia della strepitosa passata stagione, conclusa con 26 gol segnati in serie A. Domenica prossima il Torino sarà ospite proprio del Milan a San Siro. Partita speciale per Belotti, da sempre tifoso del Milan. Match particolare anche per Sinisa Mihajlovic, sulla panchina rossonera due stagioni fa. Il Gallo tornerà a San Siro neanche due settimane dopo le lacrime con la Svezia. Una buona occasione di rinascita per Belotti e il Torino. Granata che hanno vinto un solo match degli ultimi cinque disputati in serie A. Se il Gallo non canta è difficile che Mihajlovic riesca a svegliare i suoi.

Belotti-Milan, rimpianti rossoneri?

Non si può certo dire che Belotti e il Milan stiano vivendo un buon momento. Il Gallo e i rossoneri si sono sfiorati in estate, ma non si sono toccati del tutto. Entrambi vivono un momento difficile in zona-gol. Gli attaccanti rossoneri faticano a segnare. Basti pensare che Kalinic-Andrè Silva-Cutrone hanno segnato meno del solo Bacca della passata stagione di questi tempi. Belotti avrebbe certamente fatto comodo a Montella. Ma quello dell’anno scorso. Il Gallo 2017/2018 fatica a segnare, anche dal dischetto.

Leggi anche:  Serie A femminile: continua il botta e risposta Milan-Juventus

Un’involuzione dovuta forse esclusivamente ad una cattiva condizione fisica. Se la stagione dovesse continuare così sarà difficile per Cairo trovare qualcuno disposto a spendere 100 milioni per Belotti. Massimiliano Mirabelli, diesse del Milan, tempo fa aveva predetto un futuro rossonero per il Gallo:Belotti è un tifoso del Milan, in futuro cercheremo di accontentarlo”. Parole che non fecero piacere all’ambiente granata, soprattutto al presidente Cairo. Domenica prossima il centravanti bergamasco e i rossoneri si incroceranno di nuovo. Nella passata stagione Belotti segnò per tre volte contro i rossoneri, tra campionato e Coppa Italia. Quello però era un Gallo da combattimento, quello di oggi sembra la controfigura di Calimero. Belotti-Milan, prossima puntata domenica alle 15 a San Siro.

  •   
  •  
  •  
  •