Giuseppe Rossi al Genoa. Visite mediche per Pepito e nuovo inizio in Serie A

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Giuseppe Rossi

Giuseppe Rossi ci riprova al Genoa

Giuseppe Rossi al Genoa, Pepito ci riprova.Prossima fermata… serie A”, così ha twittato qualche ora fa Giuseppe Rossi in arrivo a Genova per le visite mediche. Ricominciare a 30 anni. Dopo l’ennesimo, grave infortunio tenta ancora di tornare ad essere un giocatore di calcio importante. Il presidente Preziosi non è nuovo a questo tipo di scommesse. In passato c’è già riuscito con Milito, Thiago Motta e Palacio. Giocatori reduci da gravi infortuni e restituiti al grande calcio dal Grifone. Dopo Manchester United, Newcastle, Parma, Villarreal, Fiorentina, Levante e Celta Vigo ecco il Genoa per Rossi. Se Pepito supererà le visite mediche firmerà un contratto fino al prossimo giugno. Le sue ginocchia sono state martoriate dalla sfortuna, prima al Villarreal, poi alla Fiorentina, infine al Celta Vigo. Un talento pari solo alla sua sfortuna. Ma Rossi non vuole arrendersi e vuole tornare protagonista in serie A. Ha scelto di farlo con il Genoa. I grifoni, dopo un pessimo avvio di stagione, si stanno rialzando anche grazie alla cura Ballardini.

Se Rossi dovesse essere in buone condizioni sarebbe un ottimo acquisto per i grifoni. Il gol è uno dei problemi del Genoa. Lapadula ha segnato su rigore contro la Roma il primo gol in campionato e Galabinov non sembra incontrare i gusti calcistici di Ballardini.Sto bene, sono felice”, queste le prime parole pronunciate da Rossi come giocatore del Genoa al suo arrivo a Milano. Test medici e poi, si spera, a Pegli per cominciare gli allenamenti con il Genoa. Provaci ancora, Pepito.

Giuseppe Rossi, un ritorno prezioso anche per l’azzurro?

Nel 2014 Giuseppe Rossi doveva essere il protagonista annunciato, insieme a Balotelli, della Nazionale italiana di Cesare Prandelli ai Mondiali in Brasile. A gennaio un grave infortunio lo ferma, lui torna ad aprile ma Prandelli non lo ritiene in grado di partecipare ad un campionato del mondo. Le incomprensioni con Paulo Sousa, i prestiti in Spagna e un altro grave infortunio hanno impedito a Rossi di riabbracciare l’azzurro. Un elemento del suo talento sarebbe servito eccome all’Italia di questi tempi. Ma non è ancora troppo tardi.

Giuseppe Rossi a 30 anni è pronto a ricominciare. Se davvero tornasse ad essere un giocatore di calcio a tutti gli effetti allora potrebbe ambire anche alla maglia dell’Italia. Una maglia che lo ha visto troppo poco protagonista, ma che lascia sempre una porta aperta a tutti. I prossimi sei mesi saranno decisivi per Rossi. Tornare a giocare in serie A con continuità, segnare e sognare l’azzurro. Provaci ancora, Pepito.

  •   
  •  
  •  
  •