Milan, Gattuso ricomincia da tre: Kessié, Bonaventura e Suso per il rilancio

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Milan, Gattuso riparte dalle certezze rossonere.
Primi giorni intensi quelli di Rino Gattuso a Milanello con prove tecniche di formazione per il match contro il Benevento. I rossoneri ripartiranno dalla difesa a tre dove Zapata sembra aver definitivamente scavalcato Musacchio nelle gerarchie. Il colombiano già con Montella veniva utilizzato sempre più spesso nella formazione iniziale. A centrocampo il punto fermo sarà Franck Kessié. L’ex atalantino è stato argomento di conversazione nella conferenza stampa di presentazione di Gattuso.” Non capisco perché non si sta creando gli spazi come l’anno scorso”, così Ringhio sull’ivoriano. Kessié aveva cominciato molto bene la stagione, poi ha accusato un momento di crisi e da cui non è riuscito più a uscire. Ora con l’arrivo di gattuso in panchina si proverà a riavere il giocatore che aveva fatto innamorare tutti lo scorso anno con l‘Atalanta. 

Al fianco di Kessié c’è un triplo ballottaggio tra Biglia, Montolivo e Locatelli. I primi due sono stati provati anche insieme a Milanello, ma uno solo giocherà titolare con il Benevento. Biglia era uno dei fedelissimi di Montella, arrivato in estate su specifica richiesta dell’ex tecnico rossonero. Montolivo sta vivendo un buon momento di forma, mentre Locatelli scalpita in panchina. Tre giocatori per un solo posto, Gattuso avrà l’onore e l’onere di scegliere tra i tre registi a disposizione. Se Biglia dimostrerà di essere in buone condizioni giocherà altrimenti la panchina potrebbe diventare sempre più frequente per l’argentino.

Milan, per l’attacco Gattuso riparte da Suso

Per il debutto sulla panchina del Milan di Rino Gattuso c’è curiosità per le scelte offensive del neo tecnico milanista. Tridente o trequartista più due punte? Questo è il dubbio che accompagnerà il Milan anti-Benevento per le prossime ore. Al di là delle scelte si ripartirà da Suso e da Bonaventura. I due erano stati fondamentali nella scorsa stagione per Montella. In questa lo spagnolo si è confermato prezioso per i rossoneri, mentre l’ex atalantino non ha ancora inciso come dovrebbe e potrebbe. Tra infortuni e qualche incomprensione con Montella Bonaventura sta vivendo una stagione di sofferenza.

Ora con Gattuso, e con una buona salute fisica, potrebbe tornare ad essere fondamentale per il Milan. Lui e Suso potrebbero essere gli scudieri del centravanti. Infatti a Benevento i rossoneri non dovrebbero cambiare molto rispetto al recente passato. Due ali e una punta, già ma chi sarà in prima linea con Suso e Bonaventura? Gattuso potrebbe concedere una prova d’appello a Kalinic. Anche il croato era uno dei fedelissimi di Montella e il match contro i campani potrebbe essere l’occasione buona per sbloccarsi. Senza dimenticare André Silva e Cutrone, quest’ultimo elogiato apertamente da Gattuso nei giorni scorsi. Naturale che Ringhio cambierà il Milan poco alla volta, anche perché nei prossimi incontri conta vincere. Da domenica al 6 gennaio i rossoneri avranno un ciclo di partite alla propria portata. Gattuso sa bene che le chiacchiere se le porta il vento e che se vorrà anche qualche regalino dovrà fare subito quello che non è riuscito ultimamente a Montella: vincere le partite.

  •   
  •  
  •  
  •