Preparatore atletico Milan: Montella accoglie Innaurato

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Preparatore atletico Milan

Preparatore atletico Milan, Innaurato a Milanello

Preparatore atletico Milan, nuovo arrivo in rossonero. Collabora già da qualche settimana con lo staff di Vincenzo Montella, da oggi sarà ufficialmente il nuovo preparatore atletico rosssonero. Mario Innaurato, sbarca oggi a Milanello insieme a Franck Kessié, con cui ha lavorato nella nazionale della Costa D’Avorio. L’ex atalantino ha fallito la qualificazione mondiale con la sua Costa D’Avorio, sconfitta nell’incontro decisivo contro il Marocco. 47enne belga, di chiare origini italiane (più precisamente abruzzesi), Innaurato ha già collaborato anche con un altro calciatore attualmente presente nella rosa del Milan, Lucas Biglia, con cui ha condiviso gli anni spesi insieme all’Anderlecht. Dopo la parentesi con Cristian Iriarte post Marra arriva dunque Innaurato: per un Milan chiamato, ora più che mai, a correre verso una risalita obbligatoria, tra campo e classifica.

Leggi anche:  Milan, Mandzukic sfida la sorte e sceglie il 9. Spezzerà l'incantesimo?

Uno dei problemi di questo travagliato inizio stagione dei rossoneri è stato certamente rappresentato dalla condizione atletica. I giocatori durante l’estate sono arrivati a scaglioni, da inizio luglio fino alla metà di agosto. Dei nuovi acquisti solo Musacchio e Rodriguez hanno cominciato regolarmente la preparazione, gli altri invece hanno faticato tra mercato e viaggi. I nazionali non si sono mai fermati. Caso eclatante quello di Lucas Biglia, costretto allo stop da un’infiammazione rotulea. L’argentino non ha in pratica saltato una partita tra Milan e nazionale in questi primi mesi di stagione. Forse non è un caso che il rendimento di Bonucci sia salito dopo due settimane di stop per squalifica. Innaurato deve far tornare a correre il Milan, in fretta.

Preparatore atletico Milan, comincia la nuova era rossonera

Preparatore atletico Milan, via alla nuova era a Milanello. Dopo la traumatica separazione con Marra, storico collaboratore di Montella, comincia l’era Innaurato. L’italo-belga avrò un compito tutt’altro che facile. Fino a fine dicembre non ci saranno più soste. Una corsa tutta d’un fiato per risalire la classifica e qualificarsi ai sedicesimi di Europa League. I rossoneri non possono perdere altro terreno e per questo servirà anche correre. Tanto e bene. Innaurato dovrà rigenerare alcuni elementi in difficoltà: Biglia e Kessié su tutti. I nazionali rossoneri torneranno nelle prossime ore a Milanello. Sabato prossimo c’è il Napoli al San Paolo, la corsa di Innaurato è già tutta in salita.

Leggi anche:  Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo

Oggi Montella ricomincia a lavorare in vista della ripresa del campionato. Biglia e Bonaventura sono recuperati, anche se c’è ancora qualche incertezza sulle condizioni dell’argentino. Qualche apprensione per Rodriguez, che ha giocato un po’ acciaccato in Svizzera-Irlanda del Nord. L’esterno mancino di Montella è stato grande protagonista del match, con un salvataggio nel finale. I nazionali azzurri torneranno domani a Milano, sperando con il sorriso per aver battuto la Svezia. Montella incrocia le dita e pensa a come affrontare al meglio il Napoli di Sarri. Nella passata stagione i rossoneri hanno perso entrambi i confronti con Hamsik e compagni. Sabato al San Paolo ci vorrà il miglio Milan possibile per ottenere un risultato positivo. Altrimenti ricominceranno i processi all’eterno colpevole Montella.

  •   
  •  
  •  
  •