Infortunio Insigne: infiammazione al pube, recupero incerto

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

Lorenzo Insigne. Napoli

L’attesa partita al San Paolo, Napoli-Juventus, finita (0-1) si è conclusa nei peggiori dei modi per uno dei giocatori attesi come tra i più importanti e decisivi della sfida. Si tratta di Lorenzo Insigne, che ha accusato un infortunio durante la gara.

Sembrerebbe nulla di grave l’infortunio che Insigne ha avvertito durante la ripresa del big match di ieri sera. Era verso il trentesimo minuto di gioco quando l’attaccante partenopeo ha accusato dolore e ha chiesto la sostituzione. Al suo posto entra Ounas, ma Lorenzo lascia un vuoto quasi incolmabile. A fine partita un sospiro di sollievo per i tanti sostenitori non solo del grande fantasista azzurro, ma anche per il suo allenatore, Sarri, e tutto l’ambiente partenopeo, in quanto è stato annunciato che il giocatore non ha riportato nulla di grave. Nelle interviste del dopo gara, il ct del Napoli ha affermato che Insigne ha un’infiammazione al pube che lo ha colpito inizialmente quando era in ritiro con la nazionale per gli impegni dei playoff, circa un mese fa. A quanto pare, durante la partita contro la Juventus si è riacutizzato il dolore che ha costretto il giocatore ad abbandonare il campo.

Leggi anche:  Zazzaroni: “Destabilizzare l'Inter? È in difficoltà e lo capisco”

Al momento non si conoscono i tempi di recupero, essendo un’infiammazione non grave, si potrebbe recuperare in breve tempo, solo pochi giorni, quindi Insigne tornerebbe disponibile e potrebbe non saltare la sfida decisiva di Champions League che attende il Napoli il 6 dicembre. Ma al momento risulta incerta la sua presenza contro il Feyenoord. Sono brutte notizie per l’allenatore del Napoli che, oltre ad aver perso Milik qualche mese fa, adesso è in emergenza per via di Lorenzo, in quanto in quel reparto non c’è altra riserva per sostituirli. Il tutto in una fase della stagione davvero cruciale considerando le sfide che attendono la squadra campana.

  •   
  •  
  •  
  •