Juventus, Chiellini, Buffon e Pjanic infortunati. L’obiettivo è recuperarli per la Roma

Pubblicato il autore: Simone Cardellini Segui


Infermeria piena quella della Juventus che tornata ad allenarsi dopo due giorni di riposo, per recuperare dal big match di sabato con l’Inter, si è trovata ad affrontare gli infortuni di Chiellini, BuffonPjanic Lichtsteiner. Lo svizzero è dei quattro quello più avanti nel recupero, a tal punto che mister Allegri sta ipotizzando di fargli giocare uno spezzone della partita di Coppa Italia contro il Genoa in programma settimana prossima (mercoledì 20/12 alle 20.45) all’Allianz Stadium. Per quanto riguarda Miralem Pjanic, il bosniaco dovrebbe essere impiegato dal tecnico toscano nella partita contro il Bologna di domenica (17/12 ore 15:00), comunque Allegri non lo rischierà in caso non abbia recuperato in pieno dal risentimento muscolare alla coscia sinistra; infatti è troppo importante il centrocampista bianconero per rischiare di metterlo in campo senza che abbia recuperato al 100%, soprattutto ora che il 4-3-2-1 è diventato il modulo migliore per far giocare tutti i campioni della  Juventus e fargli esprimere tutto il loro potenziale. Pjanic in questo sistema di gioco ricopre il ruolo di regista e bilanciatore ed è unico nel svolgere questo compito e Allegri non vuole assolutamente rischiare di perderlo più del necessario.

Leggi anche:  Ziliani su Conte: "Vuole che l’Inter sia come la Juve di Moggi. Impossibile schierarsi..."

Gli altri due infortuni in casa bianconera sono più seri e i giocatori (Chiellini e Buffon) ci impiegheranno più tempo per recuperare. L’infortunio di Chiellini è stato abbastanza inaspettato per i medici della squadra torinese, il giocatore tornava da uno stop (causato da problemi di gastroenterite virale) e nel secondo tempo della partita contro l’Inter aveva sentito un dolore alla coscia destra ma aveva stretto in denti e concluso la partita. Alla ripresa degli allenamenti però il problema riscontrato durante il match di sabato si è rivelato più grave del previsto e il giocatore dovrà stare fermo per le prossime due partite (Bologna in campionato e Genoa in Coppa Italia) con la speranza di recuperarlo per la sfida scudetto con la Roma del 23 dicembre. Stessa speranza viene riposta nel recupero di Gigi Buffon che dopo aver inaspettatamente saltato la sfida con l’Inter, era dall’operazione alla schiena del 2010 che Buffon non saltava partite di questo spessore, Allegri si augura di riaverlo disponibile per il match contro la squadra giallorossa. Il portiere bianconero è alle prese con un problema al polpaccio sinistro che sta inoltre mettendo a serio rischio la sua rincorsa al record di presenze in Serie A tutt’ora detenuto da Paolo Maldini (leggenda di Milan e Nazionale); infatti Gigi al momento è fermo a 629 partite mentre il record dell’ex bandiera rossonera è di 648. Con appena 22 partite da qui fino al termine del campionato e con il suo imminente ritiro dopo la fine della stagione Buffon può permettersi di saltare soltanto 2 partite, obiettivo fattibile ma non semplicissimo dato che dall’inizio della stagione ad oggi ha saltato sei partite (cinque per turnover e una per infortunio) delle 16 disputate.

Leggi anche:  Dove vedere Juventus-Bologna: streaming e diretta TV. Sky o DAZN?

Assenze quelle di Pjanic, Chiellini e Buffon che costringono Allegri a rimaneggiare la formazione pur mantenendo l’attuale modulo che tanto bene sta facendo in questo periodo; così si va verso la coppia Benatia-Rugani davanti a Szczesny per la partita con il Bologna mentre contro il Genoa Barzagli molto probabilmente sostituirà uno dei due. Per quanto riguarda il centrocampo l’obiettivo è quello di mantenere l’equilibrio di queste ultime giornate e quindi si va verso l’aggiunta di Claudio Marchisio al duo Matuidi-Khedira. Le scelte comunque non mancano ad Allegri che ha a sua disposizione una rosa profonda e di altissimo livello anche nei cambi e che non dovrebbe trovare quindi grossi problemi nel sostituire questi giocatori.

  •   
  •  
  •  
  •