Lazio, Milinkovic-Savic il sergente del centrocampo

Pubblicato il autore: Simone Cardellini Segui



“Milinkovic-Savic è molto più forte di Pogba
” così ha sentenziato oggi Fabio Caressa a SkySport24. Il gigante serbo, in effetti, in questo campionato si sta affermando come uno dei centrocampisti più forti e dominanti del nostro calcio e del calcio europeo in generale con prestazioni incredibili come quella di domenica contro l’Atalanta a Bergamo. Proprio nel posticipo della 17a giornata Milinkovic ha trascinato la sua Lazio ad un pareggio che sembrava impossibile dopo l’uno due di Caldara ed Ilicic, ma con un colpo da maestro è riuscito a riportare la sua squadra in corsa per poi pareggiarla lui stesso portando il risultato sul momentaneo 2-2. Il primo gol del giocatore biancoceleste è qualcosa di stupendo ed è quasi impensabile vederlo fare da un colosso come lui ma Sergej non lo sa e lo fa lo stesso, circondato da due giocatori atalantini e con un terzo che lo affronta per l’1 vs 1, lui si libera da questa tripla marcatura portandosi avanti la palla con la suola del piede per poi concludere forte sul palo del portiere con il piede opposto. Un gol che fa rimanere increduli in tanti e gli fa pensare: “come può un giocatore di 1,92 m fare tutto ciò ?”; la risposta è più semplice di quanto si possa pensare: Milinkovic-Savic è un fuoriclasse e non più una
promessa come si credeva fino all’anno scorso.

Il giocatore della Lazio ha infatti fatto quello step che gli serviva per essere considerato allo stesso livello di giocatori come De Bruyne, Pogba, Nainngolan, ecc… Sergej è diventato un vero fuoriclasse e alla Lazio non è solo perché insieme a lui ci sono Immobile, De Vrij, Felipe Anderson e Luis Alberto e tutti insieme fanno una squadra che può fare paura a molti sia nel presente che nel futuro.Ma il futuro forse fa più paura alla Lazio che alle sue avversarie visto che molte squadre si sono già avventate sui fenomeni biancocelesti, con De Vrij che sembrerebbe ad un passo dall’Inter e con la Juventus che vorrebbe provare l’assalto proprio a Milinkovic la prossima estate, la dirigenza della Lazio deve affrettarsi a blindarli, come farà ad inizio 2018 con Luis Alberto. La Juventus vuole Milinkovic-Savic ma non sarà per nulla facile perché il talento serbo ha una valutazione superiore ai 100 milioni e sarà difficile per tutti portarlo via dalla corte di Lotito, ed oltre alla società bianconera ci sono anche le sirene inglesi (Manchester United, Manchester City e Chelsea) che voglio portarlo via da Roma ma il diretto interessato non vuole sentirne parlare e giura amore alla Lazio.

Qualora ci sarà la cessione sarà tra le plusvalenze più alte della storia del calcio, visto che Tare (un autentico fenomeno in questi acquisti) lo prelevò dal Genk per 9 milioni (compresi bonus) appena due anni fa. Con un Mondiale alle porte la sua valutazione potrebbe continuare a salire e chissà può darsi che nessuno riesca a portarlo via dalla Lazio e che con qualche acquisto mirato la squadra della capitale potrebbe diventare una seria minaccia anche per lo scudetto… per ora godiamoci questo fuoriclasse di nome Sergej e cognome Milinkovic-Savic e speriamo che non se ne vada via dall’Italia perché il nostro è stato il campionato dei fenomeni e deve tornare ad esserlo.

  •   
  •  
  •  
  •