Milan, svolta azzurra per Gattuso: sei italiani in campo con il Benevento

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Gattuso

Gattuso, sarà ItalMilan con il Benevento

Gattuso vara l’ItalMilan con il Benevento. E’ arrivato il momento della prova del campo per Rino Gattuso. Domenica alle 12:30 i rossoneri del dopo Montella scendono in campo al Ciro Vigorito contro il Benevento di De Zerbi. Ringhio comincia la sua avventura sulla panchina del Milan contro un ex rossonero. I due hanno fatto scintille due stagioni fa durante la finale playoff tra Pisa e Foggia. Passarono i nerazzurri di Gattuso, dopo un’infuocata partita di ritorno allo Zaccheria dove i due allenatori vennero quasi alle mani. Dettagli in una giornata dove conterà solo vincere per il Milan. Nessuna rivoluzione per Ringhio. Il nuovo tecnico milanista insisterà sul 3-4-2-1 che già Montella aveva individuato come modulo di riferimento. Il Benevento è ancora a zero punti e quindi giocherà con la mente libera contro i rossoneri che invece dovranno vincere a qualsiasi costo.

Leggi anche:  Carlo Pellegatti difende a spada tratta il Milan: "Non si tiene conto assolutamente che giochiamo mediamente con sei, sette assenti"

La prima novità dell’era Gattuso sarà rappresentata dai tanti italiani in campo. Saranno ben sei i giocatori azzurri che partiranno titolari contro il Benevento. Donnarumma, Bonucci, Romagnoli, Abate, Montolivo che sarà preferito a Biglia, e Bonaventura. Una maggioranza di tricolore nell’undici di partenza che è forse più di un segnale per tutto lo spogliatoio rossonero. Non solo, saranno sette i giocatori già presenti nella scorsa stagione a giocare dal primo minuto contro gli uomini di De Zerbi. Una contro rivoluzione voluta da Gattuso per cercare di dare una scossa ai nuovi arrivati. Vero è che Conti e Calhanoglu sono ai box, Biglia non è ancora al 100% e Borini è appena recuperato da un problema muscolare. Da domani al Milan sono tutti sotto esame, gennaio si avvicina e la porta di Milanello si può riaprire per chiunque.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Gattuso riparte da Kalinic, con il Benevento ultima chance per l’ex viola?

Niente rivoluzioni, questa la parola d’ordine per Rino Gattuso. Il dopo Montella riparte da alcune certezze. Una di queste è il modulo. Il 3-4-2-1 sarò confermato con il Benevento. In difesa Zapata sembra in vantaggio su Musacchio, anche in virtù delle ultime prestazioni del colombiano. Sugli esterni torna Abate a destra, con Rodriguez sulla fascia opposta. In mezzo al fianco di Kessié ci sarà il ritrovato Montolivo. Davanti ci saranno Suso e Bonaventura a sostegno di Kalinic. Il centravanti croato, pupillo di Montella, viene confermato da Gattuso nonostante il momento di forma tutt’altro che brillante.

L’ex Fiorentina spera di cancellare con un gol i fischi di San Siro subiti contro il Torino. Anche perché alle sue spalle scalpitano André Silva e Cutrone. L’azzurrino è stato pubblicamente elogiato da Gattuso ed è pronto nel caso di una chiamata in campo. La partita contro il Benevento sembrerebbe ideale per l’esordio di Ringhio sulla panchina del Milan. Occhio però perché i sanniti sono tutt’altro che rassegnati, come dimostra il match giocato a Bergamo contro l’Atalanta. Anche l’orario può nascondere delle insidie, visto che storicamente i rossoneri faticano alle 12:30. In questa stagione il Milan a quell’ora ha giocato e perso contro la Sampdoria. Quella del Ferraris è stata forse la peggior prestazione stagionale dei rossoneri. Lì è cominciata la lunga agonia di Montella, conclusa con l’inevitabile esonero.

  •   
  •  
  •  
  •