Fiorentina, la Curva Fiesole riabbraccia Borja Valero: “Bentornato”

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui
borja valero si prende l'inter

nella foto: Borja Valero

Borja Valero torna a Firenze per la prima volta da avversario. Se ne è andato quest’estate, dopo alcune polemiche con la società ma il rapporto tra il giocatore e i tifosi non si è mai incrinato.

Lo spagnolo, arrivato alla Fiorentina nel 2012, è subito entrato nel cuore dei tifosi. E il rapporto si è consolidato a suon di gol e buone prestazioni.

E anche la città è entrata nel suo cuore con il giocatore che si è regalato un tatuaggio con le coordinate della città. Segno tangibile di un amore indelebile. Un affetto che non si cancella con la distanza. E anche la moglie, Rocio Rodriguez, si era ambientata benissimo e aveva dedicato a Firenze alcuni post sul suo canale Instagram.

Il primo era arrivato dopo un solo anno trascorso in Toscana,

????

A post shared by Rocío Rodríguez (@rorodriguez84) on

il secondo – molto commovente – quando aveva preparato le valige per trasferirsi a Milano.

E la curva Fiesole non ha dimenticato il suo campione. Non importa che i colori indossati siano diversi, lui sarà sempre uno di loro. E allora ecco che nel giorno del suo ritorno al Franchi i supporter viola gli dedicano uno striscione – appeso fuori dallo stadio: “Una società di pagliacci non riconosce un uomo vero. Bentornato Borja Valero”.

Una netta presa di posizione da parte della tifoseria viola da tempo in disaccordo con le scelte della dirigenza.

Leggi anche:  Dove vedere Verona-Napoli, streaming e diretta tv Sky o DAZN? Serie A 2020/21

Dalla dedica scritta al coro il passo è breve. “Borja Valero, c’è solo Borja Valero” intona lo stadio al momento dell’uscita delle squadre per il riscaldamento. Ma non è finita qui: sono tante maschere con il volto dello spagnolo che campeggiano in curva.

E Borja Valero non può che dire grazie e lo fa alla sua maniera. Un giglio disegnato sui parastinchi al fianco della foto della sua famiglia.

Una partita sicuramente particolare sia per lui che per la sua famiglia che questa sera avranno il cuore diviso a metà tra i colori nerazzurri dell’Inter e il viola della Fiorentina.
Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” cantava Antonello Venditti e non c’è frase migliore per raccontare la storia del ritorno nel capoluogo toscano del “Sindaco” spagnolo.

Leggi anche:  Inter, agente di Hakimi: “Sta bene all'Inter ed è concentrato a vincere per questa maglia”

Bentornato Borja Valero!

  •   
  •  
  •  
  •