Fiorentina-Spal è il derby del bel gioco. Pioli e Semplici in conferenza alla vigilia

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui

Federico Chiesa – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Non sono mancate le polemiche per l’orario del match, ma domani alle 18 l’importante sarà solto portare i tre punti a casa. Lo stadio Franchi propone oltre che il terzo match della quinta giornata di Serie A anche una sfida tra due delle squadre che offrono un calcio bello e propositivo. Fiorentina reduce dal pareggio contro la Sampdoria nel posticipo della prima giornata, la Spal arriva dal 2-0 interno contro l’Atalanta. I viola sono a quota 7 punti in classifica mentre ancora meglio hanno fatto i ferraresi che punti ne hanno 9.

Fiorentina nettamente avanti nei precedenti

Su 19 incontri ufficiali i viola ne hanno vinti ben 10, sette i pareggi e due le vittorie della Spal. In ben dodici circostanze almeno una delle due compagini non è riuscita a segnare, l’ultima volta che entrambe misero a segno un gol risale alla stagione 1961-62 quando i toscani si imposero col risultato di 5-1. Solo una volta le due squadre si sono sfidate a Firenze nel mese di Settembre, stagione 1952-53, finì 1-1.

Designato a dirigere l’incontro il 33enne Davide Ghersini che in questa stagione ha già diretto la compagine ferrarese nella vittoria in Coppa Italia contro lo Spezia. Bilancio in attivo per i bianco azzurri con il fischietto genovese dato che su quattro precedenti l’unica sconfitta è arrivata in Coppa Italia nella stagione 2016-17 contro il Cagliari. Prima volta con la Fiorentina.

Un mister dal cuore viola

Sono tre gli ex di questo match ma quello più amato a Firenze è certamente mister Semplici oltre che per il suo tifo e la sua provenienza anche per i risultati ottenuti con la Primavera viola tra il 2011 e il 2014 con quattro semifinali raggiunte tra Campionato e Torneo di Viareggio. Altri ex del match sono il difensore brasiliano Felipe e il centrocampista sloveno Kurtic rimasti con i Gigliati rispettivamente per due e per una stagione.

Rispetto tra i due tecnici

I due allenatori erano attesi quest’oggi dalle conferenze stampe. Apparso nervoso il viola Pioli per questioni legate all’orario del match. L’ex Inter e Lazio si è soffermato sui problemi della sua squadra non mancando di fare complimenti agli avversari di domani: “dobbiamo essere più cinici, la Spal è una squadra che gioca bene”. Poi annuncia il portiere titolare per la sfida: “giocherà Lafont”.

Semplici nonostante l’ottimo andamento dei suoi vola basso: “loro hanno buone qualità, noi dobbiamo salvarci, sarà dura venir via dal Franchi con punti in tasca; l’accoglienza dello scorso anno? speriamo accada di nuovo!”. Considerato il suo ottimo andamento non può mancare l’accostamento a qualche big ma il fiorentino tiene i piedi saldi per terra: “un passo alla volta”.

Dubbi di formazione

Qui Fiorentina – Dubbio a centrocampo per Pioli che deve scegliere se schierare sul centro sinistra Dabo o Fernandes, in questo momento lo svizzero sembra avvantaggiato. Federico Chiesa in avanti dovrebbe essere preferito al francese Eysseric ma tra i due non è da escludere una staffetta in previsione del prossimo incontro che vedrà i viola sfidare l’Inter a San Siro.

Qui Spal – Più dubbi per mister Semplici. In cabina di regia Schiattarella è favorito su Valdifiori ma non sono da escludere sorprese last minute. Sul centro sinistra Missiroli è in vantaggio su Everton Luiz ma al brasiliano potrebbe anche essere data una chance. L’algerino Fares sulla corsia sinistra è in netto vantaggio rispetto a Costa.

  •   
  •  
  •  
  •