Tra Bologna e Udinese l’obiettivo è tornare subito a vincere

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui
BOLOGNA, ITALY - OCTOBER 15: Andrea Poli of Bologna FC celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Bologna FC and Spal at Stadio Renato Dall'Ara on October 15, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini/Iguana Press/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo essere state sconfitte nel turno infrasettimanale, Bologna e Udinese si sfidano alle ore 12.30 allo Stadio Dall’Ara a caccia di riscatto; i felsinei Mercoledì sono andati ko a Torino contro la Juventus mentre i bianconeri sono stati superati alla Dacia Arena dalla Lazio. Punti già pesanti in palio, infatti se il Bologna dovesse vincere supererebbe quanto meno il Cagliari e certamente abbandonerebbe la zona retrocessione, se invece dovessero vincere i friulani aggancerebbero la Roma a quota 11 punti.

Precedenti e curiosità

Felsinei avanti nel computo dei match giocati in casa con 21 vittorie, 10 quelle ospiti e 6 i pareggi di cui l’ultimo nel 2012. Sette i match disputati dalle due squadre nel mese di Settembre: tre vittorie per parte e un pareggio, l’ultima volta fu nel 2015 con successo ospite in rimonta. Certamente curioso il fatto che nelle ultime due stagioni il match, proprio come oggi, sia capitato il 30 del mese. Confronto inedito tra i due tecnici. Solo una sfida da tecnico per Inzaghi in casa contro l’Udinese, nel 2014 alla guida del Milan: fu 2-0.

Leggi anche:  L'impronta (soprattutto statistica) di Ruslan Malinovskyi nel 4-2-3-1 atalantino

Designato per la direzione del match il piemontese Gianluca Manganiello. Solo un precedente per lui con il Bologna in casa e non sorride alla compagine rossoblu che perdette in casa contro il Vicenza, parliamo del Febbraio 2015. Ma se i padroni di casa non ridono anche l’Udinese non può dirsi compiaciuta dei precedenti con il fischietto di Pinerolo, in trasferta friulani diretti due volte e manco a farlo apposta in ambo le occasioni contro squadre rossoblu: nel 2016 pareggio a Genova mentre nel 2015 pirotecnico 3-4 a Cagliari.

Le probabili

Casa Bologna – Inzaghi rivoluziona la squadra rispetto al turno infrasettimanale contro la Juventus. In difesa rientra De Maio ma i campi più importanti sono a centrocampo: Mattiello e Pulgar fanno accomodare in panchina rispettivamente Mbaye e Krejici, Svanberg viene preferito a Nagy; in avanti l’autore del 2-0 alla Roma una settimana fa, Santander, scalza Destro.

Leggi anche:  Ibrahimovic squalificato promette battaglia, Pioli: "Zlatan non ha offeso l’arbitro"

(3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, De Maio; Mattiello, Svanberg, Pulgar, Dzemaili, Djiks; Santander, Falcinelli. A disposizione: Da Costa, Santurro, Gonzalez, Mbaye, Nagy, Paz, Orsolini, Krejici, Valencia, Destro, Okwonkwo.Allenatore: F. Inzaghi

Casa Udinese – Velazquez rispetto al collega è intenzionato ad apportare meno cambi rispetto al match contro la Lazio, quel che è certo è che il pacchetto difensivo sarà confermato in blocco. Cambia il modulo: al 4-5-1 mostrato contro i biancocelesti viene preferito il ritorno al 4-1-4-1. In mediana avvicendamento tra Behrami e Barak, sulla corsia sinistra più Pussetto di Machis.

(4-1-4-1): Scuffet; Larsen, Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami; Pussetto, Fofana, Mandragora, De Paul; Lasagna. A disposizione: Musso, Nicolas, Opoku, Ter Avest, Wague, Pezzella, Barak, Pontisso, D’Alessandro, Machis, Teodorczyk, Vizeu. Allenatore: Velazquez

  •   
  •  
  •  
  •