Di Canio critica Lukaku: “Segna solo con le piccole”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Nel posticipo domenicale della 26.a giornata la Juventus ha sconfitto l’Inter per 2-0 riportandosi in vetta alla classifica con 63 punti davanti alla Lazio con 62; i nerazzurri dopo un buon primo tempo nella ripresa si sono sciolti appena subito la rete del gallese Ramsey che ha spezzato l’equilibrio.
Uno dei giocatori più deludenti nell’incontro dell’Allianz Stadium è stato certamente l’attaccante belga Romelu Lukaku che non è mai stato pericoloso durante i suoi settantasette minuti in campo (sostituito poi da Sanchez), ben contenuto dalla coppia Bonucci-De Ligt che non gli hanno permesso di tirare mai in porta.

Lukaku, ecco le parole di Di Canio

Nel post partita durante “Sky Calcio Club” condotto da Fabio Caressa, l’opinionista ex calciatore Paolo Di Canio è andato giù piuttosto pesantemente nei confronti del belga al quale non ha risparmiato pesante critiche: “Per me non è una sorpresa veder segnare Lukaku contro le piccole, contro squadre in cui la sua fisicità e il suo carattere lo portano a sentirsi superiore e invece in queste partite non mi sorprende che non sia pervenuto. Per me non è una sorpresa, l’ho visto in 7 anni di Premier League”.

Ricordiamo che già nei mesi scorsi l’ex giocatore del West Ham aveva definito Lukaku un “panterone moscione” per rimarcare la sua poca cattiveria soprattutto davanti alla porta, anche se bisogna dire che fino ad ora il classe ’93 ha realizzato 17 reti, dietro solamente a Ciro Immobile e Cristiano Ronaldo. Dunque ottimi numeri per essere la prima stagione italiana, ma evidentemente non per Di Canio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: