Lazio, Ciro Immobile: in che modo ha segnato il bomber biancoceleste le 27 reti in campionato

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Lazio di mister Simone Inzaghi fino al momento dello stop stava disputando un grandissimo campionato riuscendo a conquistare 61 punti in 26 gare, solamente uno in meno della favorita Juventus.
Senza dubbio uno degli artefici di questa fantastica stagione è stato il bomber della Serie A Ciro Immobile che grazie alle sue ventisette reti in ventisei giornate è risultato fondamentale in parecchie sfide con reti decisive o sblocca risultato.
Ma ora andiamo a vedere in quali modi, l’attaccante di Torre Annunziata (Napoli) ha realizzato tutti i suoi gol che stanno permettendo alla Lazio, in attesa di sapere se il campionato ripartirà, di stare lassù e sognare il terzo scudetto della sua storia ultracentenaria.

Ciro Immobile, ecco come segna il bomber biancoceleste

Come abbiamo detto precedentemente sono ben 27 le realizzazioni in stagione del classe ’90: undici grazie al destro, con le prime vittime le squadre liguri, (Sampdoria alla 1.a giornata e Genoa alla 4.a), punite tra l’altro anche al ritorno (due ai doriani e altrettanti ai grifoni) per un totale di quattro gol con il suo piede naturale, per poi proseguire al Dall’Ara contro il Bologna. Le altre squadre sono state Torino, Spal (due gol) e Napoli, tutte davanti ai propri tifosi, con la rete ai partenopei importantissima perchè segnata a sette minuti dalla fine per l’1-0 finale, mentre in trasferta ha trafitto Sassuolo e Brescia (anche qui decisivo al 91′ per l’1-2 finale).

Ma Ciro Immobile come tutti i grandi attaccanti che si rispettino non sa segnare solamente con il suo piede di riferimento, ma anche con l’altro e infatti con il sinistro sono state tre le reti realizzate. Curiosità è che il suo primo centro stagionale è avvenuto proprio con il mancino a Marassi contro la Sampdoria alla prima giornata per la sua prima doppietta stagionale. Le altre due invece sono state segnate in casa contro il Parma e in trasferta al Bologna (anche qui doppietta). Ma anche il colpo di testa è nel repertorio del numero 17 biancoceleste con cui ha trafitto i portieri di Fiorentina (rete al 90′ per il successo 1-2) e Milan, dove al Meazza ha segnato uno dei più bei gol del suo campionato.

A questi diciassette centri, vanno aggiunti gli undici calci di rigore dove la maggior parte segnati a risultato già acquisito ma importanti per la classifica capocannonieri; queste le squadre a cui Ciro Immobile ha segnato dal dischetto: Spal e Brescia (gli unici in trasferta), Atalanta (due, di cui l’ultimo al 91′ per il clamoroso 3-3 finale), Torino, Lecce, Udinese (due), Sampdoria (due), Inter, in casa.
A questi va ricordato l’errore (unico) dagli undici metri contro lo juventino Szczesny, ma comunque ininfluente sul risultato conclusivo (3-1 per i romani).

Ma attenzione perchè alle ventisette reti, bisogna considerare anche i sette assist a cominciare dall’importantissimo derby contro la Roma giocato alla seconda giornata con il pareggio di Luis Alberto. Il compagno di squadra che più ha beneficiato dell’ultimo passaggio del bomber è stato l’argentino Correa che ha segnato contro Atalanta, Fiorentina e Lecce nell’arco di tre settimane, due volte l’ecuadoregno Caicedo (al ritorno contro Sampdoria e Spal) e una volta Milinkovic-Savic (all’andata contro il Genoa).

Alla fine le marcature multiple sono state otto con una tripletta (Sampdoria al ritorno) e sette doppiette (all’andata contro SampdoriaBologna, Atalanta, Torino e Udinese, al ritorno Brescia e Spal).

Ciro Immobile: 27 reti, minuti giocati: 2186

11: DESTRO
11: RIGORI
3: SINISTRO
2: TESTA

IN CASA: 16
IN TRASFERTA: 11

PRIMO TEMPO: 13
SECONDO TEMPO: 14

SAMPDORIA: 5 GOL
GENOA: 4 GOL
SPAL: 3 GOL
BOLOGNA: 2 GOL
ATALANTA: 2 GOL
TORINO: 2 GOL
UDINESE: 2 GOL
BRESCIA: 2 GOL
PARMA: 1 GOL
MILAN: 1 GOL
LECCE: 1 GOL
NAPOLI: 1 GOL
INTER: 1 GOL

1°-15°: 3 GOL
16°-30°: 7 GOL
31-45°: 5 GOL
46°-60°: 2 GOL
61°-75°: 6 GOL
76°-90°: 4 GOL

Ciro Immobile, il video di tutti i gol stagionali

  •   
  •  
  •  
  •