La stagione che verrà: Inter, lavori in corso

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

La stagione che verrà
La stagione che verrà sta già affollando i pensieri di molte squadre. Tra queste c’è sicuramente l’Inter di Antonio Conte. Subito dopo il triplice fischio di Napoli-Inter che ha sancito l’eliminazione dalla Coppa Italia, nonostante 90 minuti comunque ben giocati, e ampliato un problema legato ai big match, Antonio Conte e la società si sono confrontati su quello che sarà il futuro nerazzurro.

Conte e Zhang progettano la stagione che verrà

Immaginiamo che già nella pancia del San Paolo la mente di Antonio Conte abbia iniziato a lavorare per migliorare la squadra sia nel breve periodo attraverso correttivi in questo finale di stagione, sia nel medio lungo periodo quindi con il mercato autunnale. Tanti i ragionamenti messi in piedi, come evidenziato da sportmediaset.it, nel colloquio con la società avvenuto domenica relativamente alla stagione che verrà. Sono stati presi in esame tutti i reparti, ma  quelli sotto la lente d’ingrandimento sono l’attacco e il centrocampo. In difesa l’Inter ripartirà dalla cerniera  collaudata Skriniar-De Vrij- Bastoni. Viene dato in uscita Godin. Al suo posto è in pole Kumbulla, anche se potrebbe essere più facile arrivare ad Izzo del Torino. A centrocampo verranno confermati Brozovic-Barella-Candreva-Sensi ed Eriksen, insieme a Young, nato difensore ma impiegato esterno del 3-5-2 contiano. C’è incertezza intorno ai nomi di Gagliardini, Vecino e Moses che si gioca una conferma in questo finale di stagione. Alla voce entrate troviamo Tonali, in cima alla lista dei desideri, e, in generale un incursore. Qui tutto dipende da Radja Naingolaan: se al belga, di rientro da Cagliari verrà trovata una sistemazione allora Conte proseguirà nel fare carte false per riavere con sè Arturo Vidal che porterebbe grinta, carisma e gol al centrocampo. La stagione che verrà vivrà di un restyling profondo al capitolo attacco. Unico sicuro del posto è il belga Romelu Lukaku. Lo slot numero 2 che, quasi sicuramente, verrà lasciato libero da Lautaro Martinez, verrà occupato da un potenziale top player, come da parole di Marotta, che ad ora non è stato individuato. La terza casella, qualora si dovesse trovare una quadra con lo United, specialmente dopo le parole di ieri di Solskjaer, verrà occupato da Alexis Sanchez che, come Moses, si giocherà la riconferma in questo scorcio finale di stagione. Il quarto slot dipende dal futuro di Sebastiano Esposito. Se il baby italiano dovesse partire, prestito al Parma?, si punterebbe su Matheus Cunha dell’Herta Berlino.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta, a lavoro verso Udine. Il programma odierno a Zingonia