Serie A, Napoli: contestazione dei tifosi e squadra in ritiro fino alla gara contro la Salernitana. Ecco cosa è accaduto nel post gara di Torino

Vacillava già da tempo l'equilibrio in casa Napoli, ma è stato il netto 3-0 subito ad opera del Torino a far perdere le staffe ai tifosi ed a costringere la società partenopea ad optare per la squadra in ritiro fino alla prossima gara di campionato, di scena sabato 13 gennaio, ore 15:00, contro la Salernitana. Ecco cosa sta accadendo in casa azzurra.

Furibonda contestazione dei tifosi del Napoli e squadra in ritiro fino alla gara di sabato contro la Salernitana. Sono queste le conseguenze di una situazione di crisi profonda in casa dei Campioni d'Italia in carica, dopo la debacle di Torino contro i Granata di coach Ivan Juric. Il 3-0 subito senza appello ha indotto tutto l'ambiente partenopeo, a cominciare dalla società, a reagire veemente dinanzi a una sequenza di risultati opposta rispetto a quelli ottenuti un anno fa.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

Napoli: contestazione dei tifosi e squadra in ritiro

Non soltanto una domenica caratterizzata da avverse condizioni metereologiche ma anche da una tempesta sportiva che si è abbattuta subito dopo il termine di Torino-Napoli. La squadra di Walter Mazzarri esce dallo "Stadio Olimpico Grande Torino" con una sconfitta che va oltre il risultato in sé, con una prestazione lontanissima da quelle che offriva la squadra fino alla scorsa primavera, grazie alla guida eccelsa di Luciano Spalletti. Al termine della gara, l'intera squadra, guidata dal capitano Giovanni Di Lorenzo, ha cercato di rimediare alla rabbia dei propri supporters, invano. Anche il Direttore Sportivo del club, Mauro Meluso, ha pubblicato le scuse in sala stampa a nome di tutta la società.

Angosciante nona posizione in campionato, con un -5 dal quarto posto e con un abissale -20 dall'Inter capolista. Rispetto alla passata stagione, quando arrivò il "giro di boa", agli azzurri mancano ben 22 punti. Il momento di frustrazione della Napoli sportiva ha raggiunto il culmine con la durissima contestazione dei tifosi partenopei durante e dopo la partita contro il Torino, sfociata nel lancio di diversi fumogeni sul terreno di gioco, costringendo il direttore di gara Maurizio Mariani a interrompere il match per diversi minuti.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

In considerazione di quanto avvenuto, il Presidente Aurelio De Laurentiis, insieme al proprio staff dirigenziale, ha scelto la linea del ritiro che è stata prontamente condivisa dall'intera squadra, al fine di ritrovare le giuste forze in vista del sentito derby campano contro la Salernitana di Filippo Inzaghi. Di certo, proprio l'ex granata e neo acquisto del Napoli Pasquale Mazzocchi non prenderà parte a questa particolare gara in programma sabato 13 gennaio, ore 15:00, al "Diego Armando Maradona", a causa di un'espulsione subita. Inoltre, resta confermata la fiducia all'attuale coach Walter Mazzarri.

Segui tutte le partite di Serie A TIM del Napoli su DAZN. Attiva ora.