Anticipo Serie B Pescara Bari: è pronto l’esodo biancorosso

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Barese

Mancano circa 36 ore al fischio d’inizio del Derby dell’Adriatico tra Pescara e Bari. Una sfida attesa da entrambe le tifoserie, divise da una storica rivalità. Delfini e Galletti sono reduci da due vittorie importanti, rispettivamente contro la capolista Carpi e il Varese. Successi che hanno infiammato le piazze, portando gli abruzzesi in piena zona play-off e regalando ai pugliesi le speranze necessarie per un aggancio al gruppone che si sta dando battaglia per conquistare un posto negli spareggi. Il popolo biancorosso ci crede e nella giornata di ieri si è radunato al San Nicola per sostenere la squadra impegnata negli allenamenti.

Pescara-Bari è rivalità antica e sentita. Gente di mare. Dura, ruvida e passionale. Due compagini che hanno scritto pagine indimenticabili del nostro calcio, da Galeone a Zeman, passando per Fascetti, Protti e Cassano. Così dal capoluogo pugliese sono pronti a partire in tanti. Per ora i tagliandi staccati sono circa 2.200, sui 4.100 messi a disposizione dalla società biancazzurra, che per l’occasione ha concesso l’intera Curva Sud ai tifosi baresi. Un ritorno al passato, quando le invasioni di tifosi ospiti non solo venivano ben tollerate, ma anche agevolate dalle società ospitanti che difficilmente si trovavano sotto la botta di limitazioni, divieti e interdizioni sulla vendita dei biglietti.

Il campo darà il suo verdetto, per ora però c’è una certezza: sugli spalti vedremo uno spettacolo a parte, forse ancor più bello ed intenso di quello che andrà in scena sul verde prato dello stadio Adriatico. Siamo infatti certi che anche il pubblico pescarese non sarà da meno e vorrà reggere il confronto con i dirimpettai. Il fischio d’inizio è fissato per le 20,30. Per una sera culliamoci nel sogno che il pallone sia ancora un terreno fertile per i colori, i canti, le esultanze, le disperazioni e i sogni. Quelli si sa, non muoiono mai.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,