Serie B 5a giornata: probabili formazioni, dirette tv e streaming

Pubblicato il autore: Elena Voltolini Segui

Serie B 5 giornata
Fari puntati, per la 5a giornata del campionato di Serie B, sul Picchi dove andrà in scena un suggestivo Livorno – Spezia, match da seguire per 1000 motivi. Oltre mille saranno i tifosi aquilotti che seguiranno la squadra nella confinante toscana per quello che è vissuto come un vero e proprio derby. Derby che costituisce il primo reale banco di prova per il Livorno ed a cui guarderanno con interesse il Cagliari, impegnato contro il Latina, ed il Cesena di scena a Perugia. Tutto il tifo sarà per lo Spezia, nella speranza che riesca a frenare la corsa della capolista.
Due i posticipi: Bari – Avellino (domenica alle 17.30) e Novara – Como (lunedì 20.30).
Ecco, invece, tutte le partite della 5a giornata di Serie B che si disputeranno oggi, sabato 26 settembre. Fischio d’inizio alle ore 15.00.

LIVORNO – SPEZIA (Diretta TV su Sky Calcio 3)
Agli aquilotti la missione di fermare la corsa del Livorno. 4 partite ed altrettante vittorie per gli uomini di Panucci che si trovano ora di fronte la prima vera e propria prova del nove. Al Picchi va in scena uno dei derby tra i più sentiti del calcio italiano e guai a chi dice che di derby non si può parlare: su questo, e solo su questo, entrambe le tifoserie sono d’accordo. Il computo totale parla fino ad oggi di 40 confronti, con 14 vittorie del Livorno, 13 dello Spezia e 13 pareggi. Bilancio equilibrato, quindi, anche se le ultime partite all’Ardenza dicono Spezia, vittorioso negli ultimi tre confronti, tra i quali indimenticabile per i liguri l’1-5 di due stagioni fa. Non è mai facile ripetersi e non lo sarà neanche stavolta per lo Spezia che arriva però al derby sulla scia di due ottimi risultati e decisissimo a proseguire la risalita. Di fronte ci sarà un Livorno alla ricerca della rivincita e deciso a proseguire la propria cavalcata.
Tra i labronici, è notizia dell’ultima ora, indisponibile Vantaggiato.
In palio, come in ogni derby, c’è molto più dei tre punti.
Gara affidata al Signor Di Paolo di Avezzano; assistenti De Meo e Caliari (Legnago).
LIVORNO SPEZIA PROBABILI FORMAZIONI
LIVORNO (4-2-3-1): Pinsoglio, Lambrughi, Ceccherini, Calabresi, Gasbarro; Schiavone, Luci; Aramu, Pasquato, Fedato; Comi. All. Panucci.
SPEZIA(4-3-3): Chichizola; Milos, Postigo, Terzi, Migliore; Brezovec, Juande, Errasti; Catellani, Nenè, Situm. All. Bjelica.

CAGLIARI – LATINA (Diretta Tv su Sky Calcio 1)
Ambizione primo posto per il Cagliari che oggi tiferà Spezia sperando che gli aquilotti blocchino la corsa del Livorno. In tal caso, infatti, i toscani rimarrebbero a quota 12 ed i sardi potrebbero sorpassarli andando a prendersi la vetta della classifica. Obbligatorio però, per gli uomini di Rastelli, battere il Latina.
Latina che, dopo un inizio di stagione all’insegna della X, si è sbloccato andando a vincere, anche se per merito di n avversario, visto che i tre punti sono arrivati grazie ad un autogol, contro l’Ascoli.
Al Sant’Elia si troveranno di fronte due formazioni ancora imbattute. Il Latina finora non ha mai vinto fuori casa; il Cagliari è sempre andato a segno tra le mura amiche, ben 4 volte all’esordio, contro il Crotone.
Solo due i precedenti tra nerazzurri e rossoblù in terra sarda: siamo nella stagione 1949-50 e 1950-51 ed il bilancio è di una vittori a testa.
Mister Rastelli, che può contare su tutti i propri uomini, adotterà probabilmente, come fatto intendere in settimana, qualche cambio di formazione rispetto agli 11 scesi in campo nel turno infrasettimanale.
Iuliano, invece, non dovrebbe discostarsi molto, nelle proprie scelte, dalla formazione messa in campo martedì.
Direzione di gara affodata al Signor Abbattista di Molfetta, coadiuvato da Santoro e Oliveri.
CAGLIARI LATINA PROBABILI FORMAZIONI
CAGLIARI (4-3-1-2):Storari; Pisacane, Salamon, Capuano, Balzano; Dessena, Di Gennaro, Joao Pedro; Farias; Sau, Melchiorri. Allenatore: Massimo Rastelli.
LATINA (4-3-3) – Di Gennaro; Esposito, Buscagnin, Dellafiore, Calderoni; Scaglia, Moretti, Schiattarella; Acosty, Corvia, Olivera. Allenatore: Mark Iuliano.

Leggi anche:  Telecronisti DAZN Serie B 9a giornata: il palinsesto


VICENZA – PESCARA (Diretta TV su Sky Calcio 2)

Sarà la gara degli indisponibili. Entrambi gli allenatori dovranno fare i conti con molte assenze anche se la partita, sul fronte della sfortuna, se la aggiudica senza dubbio il Vicenza, protagonista, suo malgrado, di un inizio stagione davvero sfortunato, con, oltretutto due gravi scontri di gioco e davvero tanta paura per due suoi uomini: Brighenti e Gagliardini. A loro si aggiungono Gentili, Manfredini, Mantovani, Pazienza, Sbrissa e Pozzi: nove giocatori indisponibili, praticamente una formazione. Mister Marino, quindi, più che su proprie decisioni dovrà basarsi sull’infermeria per stilare l’11 titolare.
Assenze anche in casa pescarese: non ci saranno infatti Sansovini, Crescenzi, Forte, Campagnaro e il secondo portiere Aresti. Recupera invece dal problema alla caviglia accusato nel match contro la Salernitana Cocco.
Si ripropone la semifinale playoff della scorsa stagione, con i veneti, ancora imbattuti in questo inizio di campionato, alla ricerca della rivincita.
Terna arbitrale composta dal Signor Pezzuto di Lecce, con Soricaro e Villa.
VICENZA PESCARA PROBABILI FORMAZIONI
VICENZA (4-3-3): Vigorito, Sampirisi, El Hasni, Rinaudo, D’Elia; Vita, Urso, CInelli; Gatto, Raicevic, Giacomelli.
PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo, Fiamozzi, Zuparic, Fornasier, Zampano; Verre, Mandragora, Memushaj; Valoti; Lapdaula, Cocco.


ASCOLI – BRESCIA (Diretta TV su Sky Calcio 7)
Due tabù (o quasi) da sfatare per il Brescia: quello della trasferta e ancor di più della trasferta al De Duca. Le rondinelle, infatti, in questa prima parte di stgaione, non hanno mai vinto fuori dalle mura amiche e nello stadio marchigiano sono riuscite ad imporsi una sola volta, stagione 2007-08; 0-1 firmato dal “solito” Caracciolo. Per il resto i precedenti parlano di 4 pareggi e 10 vittorie dei padroni di casa.
Ascoli che è chiamato a confermare i passi in avanti fatti vedere, nonostante la sconfitta arrivata a causa di un autogol, nel match contro il Latina.
Saranno probabilmente in tribuna i due nuovi acquisti Nicola Bellomo, 24 anni, regista, in prestito dal Chievo, e Del Fabro, difensore classe 1995.
Arbitra Ripa di Nocera Inferiore con Del Giovane e Margani.
ASCOLI BRESCIA PROBABILI FORMAZIONI
ASCOLI (3-5-2): Lanni, Mengoni, Canini, Milanovic; Frediani, Jankto, Pirrone, Pecorini, Antonini; Bellomo, Perez. All. Petrone.
BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Venuti, Ant. Caracciolo, Castellini, Racine; H’Maidat, Martinelli; Kupisz, Morosini, Embalo; Geijo. All. Boscaglia.

Leggi anche:  SerieB, Lecce mette ko il Chievo e conquista la vetta della classifica


PERUGIA – CESENA (Diretta TV su Sky Calcio 5)

Obiettivo tris per il Cesena che dopo le vittorie contro Ascoli e Modena si appresta ad affrontare la trasferta a Perugia con l’obiettivo di tornare a casa con tutto il bottino di punti a disposizione e poi vedere quello che hanno fatto Livorno e Cagliari e chissà, sperare di guardare tutti dall’alto. Non sarà, però, sicuramente un impegno facile, come sottilinea Mister Drago: “A Perugia sarà una partita complicata per il valore dell’avversario che andiamo ad affrontare, troveremo un clima rovente e tante gente allo stadio, ma come ad Ascoli in questi ambienti noi sapremo esaltarci. Loro sono una squadra ben assortita costruita con giudizio, hanno giocatori importanti in ogni reparto del campo come Ardemagni in avanti, Della Rocca e Salifu a centrocampo e Del Prete in difesa. Dovremo giocare al massimo delle nostre possibilità per uscire dal “Curi” con un risultato positivo”.
Se il Cesena punta all continuità, il Perugia è alla ricerca dell’immediata inversione di rotta dopo lo stop contro lo Spezia. Match da vero amarcord che Bisoli che ritrova da avversario la sua squadra, quella con la quale è stato protagonista della doppia promozione con il salto dalla Lega Pro alla serie A tra 2008 e 2010 e poi della nuova promozione in A nel 2014. “Stiamo attenti a dare degli spazi al Cesena” – sottolinea mister Bisoli – “Voglio vincere proprio per rispetto per il Cesena e per il Perugia. Vorrei ricreare lo stesso binomio vincente che ho costruito in romagna”.
Arbitra il Signor Abisso di Palermo; guardialinee Colella e Baccini.
PERUGIA CESENA PROBABILI FORMAZIONI
PERUGIA(4-3-1-2): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Rossi; Rizzo, Salifu; Lanzafame Della Rocca, Parigini; Ardemagni. All. Bisoli.
CESENA (4-3-3): Gomis; Perico, Caldara, Lucchini, Mazzotta; Molinaa,Sensi, Cascione; Ciano, Djuric (Rosseti), Ragusa. All.Drago.

Leggi anche:  Dove vedere Monza-Reggina: streaming e diretta tv Serie B


TRAPANI – ENTELLA (Diretta Tv su Sky Calcio 6)

Il colpaccio riuscito contro il Cesena e quello tentato contro il Cagliari: la Virtus Entella sembra esaltarsi con le grandi e proverà sicuramente a dare filo da torcere al Trapani anche se fuori dalla mura amiche non è mai riuscita a strappare punti.
Insomma, a Trapani per il riscatto e per tornare a muovere la classifica, come sottolinea mister Aglietti: “Questa deve essere la partita del riscatto: scenderemo in campo per vincere, ma in serie B contano anche i pareggi per muovere la classifica. Veniamo da tre partite perse ma c’è sconfitta e sconfitta. Contro Novara e Cagliari le prestazioni ci sono state. Servono maggiore cattiveria in attacco e concentrazione in difesa”.
“Che Aglietti voglia fare punti a Trapani”
– afferma il Mister del Trapani Serse Cosmi – “Mi sembra anche una cosa logica e legittima; nessuno viene qui per perdere. Se loro saranno bravi a trovare i nostri difetti lo dirà il campo. Noi pensiamo a migliorarci e fare la nostra partita”.
Direzione affidata a Pasqua di Tivoli, con Avellano e Fiore.
TRAPANI ENTELLA PROBABILI FORMAZIONI
TRAPANI (4-3-1-2): Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillá, Coronado, Montalto,Torregrossa. All. Cosmi.
ENTELLA (4-3-3) Iacobucci, Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Iacoponi, Troiano, Gerli, Fazzi, Costa Ferreira, Caputo, Sestu. All. Aglietti.


MODENA – LANCIANO (Diretta TV su Sky Calcio 8)

Il Modena ha perso il derby ed ha perso Granoche: sicuramente infausto il turno infrasettimanale per i canarini che però, come sottolineato da Mister Crespo, non sono “Granoche dipendenti” e devono dimostrarlo. Certo la crisi di gol mostrata sin qui, con una sola rete segnata, è la cartina di tornasole del reparto avanzato del Modena.
Di fronte un Lanciano dal percorso più lineare, che dopo il ko alla prima giornata ha messo iniseme una vittoria e due pareggi, camminando punto dopo punto sino al 9° posto, ma ancora alla ricerca di un vero e proprio acuto e soprattutto dei 3 punti in trasferta.
Arbitro dell’incontro sarà il Signor Minelli di Varese, affiancato da Prenna e Intagliata.
MODENA LANCIANO PROBABILI FORMAZIONI
MODENA (4-3-1-2): Provedel; Calapai, Marzorati, Cionek, Rubin; Olivera, Galloppa, Doninelli; Belingheri; Luppi, Stanco. All. Crespo.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità; Pucino, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Ze, Paghera, Di Cecco; Piccolo, Ferrari, Di Francesco. All. D’Aversa.

  •   
  •  
  •  
  •