Ad Ascoli sale la febbre, esaurita la curva contro il Pescara

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

curva_ascoli

Con la Serie A ferma per la sosta delle nazionali i riflettori saranno tutti per la serie cadetta con il suo posticipo serale di domenica, il derby tra Ascoli e Pescara, che si preannuncia bollente non solo in campo ma anche sugli spalti. Una sfida che ritorna dopo alcuni anni ma sempre sentitissima da entrambe le tifoserie che da giorni si stanno mobilitando per l’evento. Ad aiutare questo clima di euforia c’è anche il buon momento che entrambe le compagini stanno vivendo, con l’Ascoli reduce dalla rotonda vittoria esterna sul campo del Como per quattro reti a zero mentre il Pescara, nel big match della scorsa giornata, si è imposto per 1-0 in casa contro il favoritissimo Cagliari. Due squadre che quindi rilanciano le proprie ambizioni di classifica, dichiarate alla vigilia della stagione quelle dei pescaresi e dettate da un mercato di spessore quelle dei marchigiani.

Leggi anche:  Serie B a 21 squadre dal prossimo anno? Ghirelli si oppone.

Una partita importante e delicata per entrambe le squadre quindi che andrà in scena in una cornice di pubblico degna dell’occasione. Già nella giornata di ieri infatti l’anello superiore della Curva Sud Rozzi, dove si concentra il cuore del tifo bianconero, è andato esaurito con rimasti a disposizione soltanto i tagliandi per l’anello inferiore della curva e quelli per la tribuna centrale e laterale. I distinti allo stadio Del Duca sono chiusi in attesa dei lavori di ammodernamento. Facilmente quindi si batteranno le più di 7.000 presenze fatte registrare contro il Cesena. La tifoseria dell’Ascoli dunque in fermento ma non è da meno quella del Pescara che seguirà la trasferta, riservata solo ai possessori della tessera, in non meno di mille unità. Uno spettacolo che quindi sembra assicurato sugli spalti per questo derby che ha sempre un sapore molto particolare.

  •   
  •  
  •  
  •