Como – Brescia, lite sullo stadio

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

como_brescia

Atre giorni dal fischio di inizio di Como-Brescia non è dato sapere ancora dove la partita si disputerà. La squadra lariana infatti fin ora ha disputato le sue partite casalinghe a Novara, visto che il Sinigaglia era sotto restyling per soddisfare i parametri della Serie B che sono diversi da quelli della Lega Pro. Un trasloco che finora non ha portato bene al Como visto che delle tre partite in casa disputate finora al Piola di Novara ha ottenuto finora solo un pareggio, col Trapani, a fronte di due sconfitte con Livorno e Ascoli.

Una tabella di marcia quasi disastrosa, fortunatamente in parte mitigata dalle buone prestazioni esterne finora espresse, che ha portato ad una accellerazione dei lavori in una vera e propria lotta contro il tempo per giocare al Sinigaglia il delicatissimo derby contro il Brescia. Alla fine nella mattinata di ieri è arrivata la tanto agognata agibilità da parte della Commissione Provinciale di Vigilanza e quindi, dopo aver incassato anche l’autorizzazione da parte del Comune, il presidente Porro in persona ha contattato la Federazione e la Lega di Serie B per chiedere che il match venga spostato da Novara a Como.

Un paventato cambiamento di programma che però non piace al Brescia. “Per noi domenica si gioca a Novara – ha commentato l’Amministratore Delegato delle rondinelle Rinaldo Sagramola mi rifiuto di pensare che la Lega ci comunicherà un cambiamento nelle prossime ore visto che noi già ci siamo organizzati in una maniera. Non scherziamo, se si dovesse giocare a Como vuol dire che non è prevalso il buon senso“. Palla quindi alla Lega che quest’oggi effettuerà il suo sopralluogo, anche se appare difficile che possa arrivare l’ok per disputare l’incontro al Sinigaglia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,