Serie B 6a giornata: probabili formazioni, dirette tv e streaming

Pubblicato il autore: Elena Voltolini Segui

Serie B 6 giornata

Si riparte dopo il cambio al vertice della scorsa giornata con il Livorno che ha ceduto la leadership al Cagliari.
Si riparte dopo l’aggancio del Crotone alla vetta, a seguito dei 3 punti conquistati ieri sera nell’anticipo della 6a giornata della Serie B grazie al poker messo a segno dagli uomini di Juric sulla Salernitana.
Una giornata iniziata quindi con tanti gol e tante emozioni che prosegue questo pomeriggio con un menù molto ricco nel quale spicca il big match Cesena – Livorno.

Ma vediamo il quadro completo della 6a giornata del campionato di Serie B.

AVELLINO – VICENZA (Diretta Tv su Sky Calcio 3)
Al 96′ e su rigore: così sabato scorso il Vicenza ha raggiunto il Pescara, conquistato un punto e mantenuto la propria imbattibilità. I biancorossi sono quindi, ancora, insieme solo a Cagliari e Trapani, gli unici a non aver provato, in questo campionato, il dispiacere della sconfitta.
Un inizio di stagione, però, travagliato dagli infortuni e dalla grande paura per Brighenti e Gagliardini. Fortunatamente ora si può tirare un sospiro di sollievo: il difensore è stato dimesso dall’ospedale ed il centrocampista ricompare nella lista dei convocati. Lista dalla quale, invece, mancano, oltre ovviamente a Brighenti, Manfredini, Pozzi, Urso, Mantovani e Gentili. A loro si aggiunge Laverone, squalificato per tre giornate. Per Mister Marino, quindi, i “soliti” dubbi di formazione, nota distintiva di questo inizio stagione.
Si gioca in casa di un Avellino che è reduce dalla sconfitta con il Bari ed a caccia di punti per togliersi dalle posizioni più basse della classifica. Serviranno, come ha sottolineato Mister Tesser, “intensità e determinazione”.
Per lui dubbi sul modulo da adottare per contrastare il Vicenza ed il suo gioco offensivo.
Direzione di gara affidata a Saia di Palermo, coadiuvato da Liberti e Bindoni.
AVELLINO VICENZA PROBABILI FORMAZIONI
AVELLINO (3-5-2): Frattali; Biraschi, Ligi, Chiosa; Nica, Insigne, Arini, Zito, Giron; Tavano, Trotta. All.: Tesser.
VICENZA (4-3-3): Vigorito; Sampirisi, D’Elia, El Hasni, Pinato; Cinelli, Modic, Galano; Giacomelli, Raicevic, Gatto. All.: Marino.

LATINA – BARI (Diretta Tv su Sky Calcio 4)
Il Bari è tornato a vincere, battendo nel posticipo della 5° giornata l’Avellino, ed ora cerca continuità. Dovrà però farlo senza il supporto dei propri tifosi: il Casms e la Prefettura di Latina hanno infatti vietato la trasferta alla tifoseria biancorossa. La decisione è stata presa in seguito ai tafferugli che si erano verificati dopo il match Crotone-Bari. Gli ultras dei galletti hanno convocato un’assemblea per mercoledì prossimo, ma nel contempo rivolgono a tutti l’invito a non recarsi a Latina.
I pugliesi ritroveranno, da avversari, Minala, Calderoni e Schiattarella. I laziali puntano a mantenere l’imbattibilità interna, dopo aver perso quella assoluta, la scorsa settimana, ad opera del Cagliari.
Fischietto del match il Signor Manganiello di Pinerolo, con Villa e Muto.
LATINA BARI PROBABILI FORMAZIONI
Latina (4-3-3): Di Gennaro; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Olivera, Minala; Acosty, Scaglia, Corvia. All. Iuliano.
Bari (4-3-3): Guarna; Del Grosso, Rada. Di Cesare, Sabelli; Valiani, Porcari, Defendi; De Luca, Rosina, Maniero. All. Nicola.

Leggi anche:  Dove vedere Monza Pordenone in tv e in streaming: DAZN o Rai Sport? Formazioni e precedenti della partita

ENTELLA – PRO VERCELLI (Diretta TV su Sky Calcio 9)
Al Comunale di Chiavari si troveranno di fronte due formazioni alla ricerca del riscatto. Situazione più complicata quella dei padroni di casa che vengono da quattro sconfitte consecutive e dopo la prestrigiosa vittoria all’esordio contro il Cesena non sono stati più in grado di conquistare nemmeno un punto.
Non è però facile neppure la situazione della Pro Vercelli che deve ritrovare la giusta strada. Dopo un buon inizio di stagione, infatti, la squadra di Scazzola è reduce da due sconfitte: prima contro il Brescia, che proprio a spese dei piemontesi ha conquistato la prima vittoria stagionale, poi contro il Crotone che ha espugnato il Piola.
Arbitra il Signor Pinzani di Empoli, guardalinee Citro e Chiocchi.
ENTELLA PRO VERCELLI PROBABILI FORMAZIONI
Virtus Entella (4-3-3): Iacobucci, Iacoponi, Pellizzer, Ceccarelli, Belli; Troiano, Volpe, Staiti; Costa Ferreira, Caputo, Petkovic. All. Aglietti.
Pro Vercelli (4-3-3): Pigliacelli; Germano, Coly, Legati, Scaglia; Castiglia, Rossi, Scavone; Di Roberto, Marchi, Sprocati. All. Scazzola.

PESCARA – CAGLIARI (Diretta Tv su Sky Calcio 1)
Match amarcord all’Adriatico, con tanti ex da una parte e dall’altra: cambio di casacca, da quella rossoblù a quella biancazzurra, per Cocco e Aresti; cammino in direzione opposta, invece, per Salamon, Capuano, Balzano e Melchiorri.
Per i pescaresi, sicuramente, un compito non facile quello di fermare la capolista e continuare la propria striscia positiva puntando anche magari a ritrovare la vittoria, che manca dalla 2° giornata. Il tecnico Oddo carica i suoi: “Tutte le squadre hanno punti deboli, anche il Cagliari. Toccherà a noi farli emergere. Nemmeno Barcellona e Bayern Monaco sono perfette. Dobbiamo giocare con personalità e coraggio, senza chiuderci dietro, ma cercando di imporre il nostro gioco. Abbiamo rispetto per i sardi, ma vogliamo dimostrare di essere alla loro altezza. Questa è una buona occasione per tornare in carreggiata contro un avversario molto forte“.
Stesso rispetto che traspare dalle parole del Mister dei sardi Massimo Rastelli: “Il Pescara è costruito per lottare per i vertici Loro parlano di obiettivo playoff, è una delle squadre più giovani ma ha tanta qualità e qualche giocatore esperto. Hanno valori tecnici importanti, dobbiamo avere molto rispetto. Tutti i test sono impegnativi, avete visto tutti quanto siano complicate tutte le partite. Ogni squadra è allestita con criterio, poi ogni gara fa storia a sé. Dipende anche da noi, da come affrontiamo ogni impegno: ci sono tante variabili in ogni gara. Noi dobbiamo avere una sola mentalità, quella di una squadra consapevole della propria forza”.
Dirige l’incontro il Signor Maresca di Napoli affiancato da Del Giovane e Bellutti.
PESCARA CAGLIARI PROBABILI FORMAZIONI
PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo, Cresenzi, Zuparic, Fornasier, Zampano, Torreira, Selasi, Mandragora,Verre, Valoti, Lapadula, Cocco. All. Oddo
CAGLIARI (4-3-1-2): Storari, Balzano, Capuano, Salamon, Murru, Dessena, Fossati, Di Gennaro, Joao Pedro, Farias, Melchiorri. All. Rastelli

Leggi anche:  Dove vedere Pisa Reggina, streaming Serie B e diretta TV Rai Sport?

TERNANA – NOVARA (Diretta TV su Sky Calcio 8)
Prima partita sulla panchina delle Fere per Roberto Breda, chiamato a risollevare la situazione dopo le dimissioni di Toscano. Il tecnico trevigiano cerca sul campo le risposte ad una prima settimana di allenamenti che ha definito “positiva”. Ai rossoverdi servono assolutamente punti, quelli che mancano dal pareggio ottenuto alla 2a giornata contro il Cagliari.
Punti di cui ha senza dubbio bisogno anche il Novara che cercherà di muovere la propria classifica e soprattutto di cancellare il passo falso fatto contro il Como.
Arbitra il Signor Nasca di Bari, con il supporto di D’Apice e Cecconi.
TERNANA NOVARA PROBABILI FORMAZIONI
Ternana (4-4-2): Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Masi, Vitale; Coppola, Zampa, Belloni, Furlan; Avenatti, Ceravolo. All.: Breda
Novara (4-3-3): Da Costa; Garofalo, Poli, Vicari, Faraoni; Casarini, Buzzegoli, Signori; Gonzalez, Evacuo, Galabinov. All.: Baroni.

LANCIANO – SPEZIA (Diretta TV su Sky Calcio 5)
Lo Spezia, dopo aver fatto proprio il derby contro il Livorno e fermato così la corsa degli uomini di Panucci, va a caccia del poker: quella al Picchi è infatti stata per i bianchi la terza vittoria in una settimana. 9 punti e classifica che ha assunto le dimensioni che un po’ tutti ci si aspettava.
Stavolta però, a differenza di Livorno dove per moltissimi motivi fu esodo in massa, lo Spezia non avrà a dargli man forte i propri tifosi, non almeno quelli della Liguria: è stata infatti vietata la vendita dei biglietti a tutti coloro che risiedono entro i confini della regione. Decisione presa in seguito “alle criticità poste in essere dalla tifoseria dello Spezia in occasione degli spostamenti in treno per assistere alla gara Livorno-Spezia”.
Mister Bjelica, quindi, va al Biondi senza gran parte dei propri preziosi supporters, ma con tutti i propri uomini, ad eccezione ovviamente di De Las Cuevas che dopo l’operazione al cuore è indisponibile per almeno 6 mesi. Tanta scelta quindi per il tecnico croato che dovrebbe riproporre il 4-3-3.
Tutt’altro clima in casa della Virtus Lanciano, dove i punti conquistati nelle ultime 3 giornate sono stati solo due e dove si vuole dimenticare la sconfitta di sabato scorso contro il Modena.
Nella lista dei convocati di Mister D’Aversa tornano gli attaccanti Guido Marilungo e Manuel Turchi, non c’è, invece, Antonio Piccolo. In settimana ha avuto qualche problema, ma probabilmente sarà della partita, Nicola Ferrari, ex aquilotto.
Terna arbitrale composta da Baracani di Firenze, Pentangelo e Di Salvo.

VIRTUS LANCIANO SPEZIA PROBABILI FORMAZIONI
Lanciano (4-3-3): Casadei; Mammarella, Amenta, Aquilanti, Pucino; Di Cecco, Bacinovic, Ze Eduardo; Lanini, Ferrari, Di Francesco. Allenatore: D’Aversa.
Spezia (4-3-3): Chichizola; Migliore, Terzi, Postigo, Milos; Juande, Brezovec, Acampora; Situm, Catellani, Calaiò. Allenatore: Bjelica.

Leggi anche:  Dove vedere Pisa Reggina, streaming Serie B e diretta TV Rai Sport?

CESENA – LIVORNO (Diretta Tv su Sky Calcio 2)
Al Manuzzi va in scena il big match della 6° giornata che vede di fronte due delle corazzate del campionato.
Entrambe puntano alla vetta della classifica: il Cesena sin qui l’ha solo sfiorata, il Livorno ha dovuto cederla sabato scorso dopo la sconfitta subita nel derby contro lo Spezia.
C’è quindi voglia di riscatto nella formazione di Mister Panucci che fa leva proprio su questo aspetto per provare a battere un avversario non certo facile, come ha evidenziato nella conferenza stampa pre partita: “Loro sono i favoriti. Sono compatti, veloci e sempre pericolosi: dovremo star molto attenti a far girare bene la palla. Ho cercato di trasmettere ai ragazzi quella giusta rabbia di cui necessitiamo per replicare alla sconfitta casalinga dell’ultimo turno: l’amarezza di ieri è lo stimolo di domani”.
Così, invece, vede la partita il Mister del Cesena Drago: “Sarà una gara nella quale bisognerà mantenere gli equilibri giusti perché affrontiamo una squadra simile a noi, propensa a costruire il gioco. Non sono totalmente contento del gioco espresso fino ad ora, dobbiamo aumentare la durata della qualità di gioco in una partita, senza dimenticare che in campo c’è anche il nostro avversario; non possiamo pensare di dominare l’incontro per tutti i 90° minuti, per cui in alcuni momenti è bene badare meno alla qualità delle giocate e più alla sostanza“.
Il big match di giornata è affidato a Chiffi di Padova che sarà affiancato da Mondin e Raparelli.

CESENA LIVORNO PROBABILI FORMAZIONI
Livorno (4-2-3-1): Pinsoglio; Calabresi, Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro; Luci, Schiavone; Vajushi, Pasquato, Aramu; Comi. Allenatore: Panucci.
Cesena (4-3-3): Gomis; Perico, Caldara, Lucchini, Mazzotta; Molina, Sensi, Garritano; Ragusa, Djuric, Rosseti. Allenatore: Drago

COMO – ASCOLI (Diretta su Sky Calcio 7)
Si gioca ancora una volta al Piola, temporanea “casa” del Como, in attesa del via libera per lo stadio Sinigaglia. Il Como, quindi, a distanza di soli 5 giorni, torna nello stadio dove ha trovato la prima vittoria in questo camionato, battendo 0-2 i veri padroni di casa del Novara.
Una è la vittoria sin qui ottenuta anche dall’Ascoli che si è imposto solo sulla campagna di ripescaggio Virtus Entella.
Da un lato, quindi, il Como che cerca un minimo di continuità, dall’altro l’Ascoli ancora a caccia dei primi punti lontano dal Del Duca.
Arbitra il Signor Rapuano di Rimini con Intagliata e Oliveri.
COMO ASCOLI PROBABILI FORMAZIONI
COMO (3-5-2): Scuffet; Borghese, Cassetti, Garcia Tena; Madonna, Brillante, Bessa, Sbaffo, Marconi; Gerardi, Ebagua. Allenatore: Carlo Sabatini.
ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Almici, Milanovic, Canini, Antonini; Giorgi, Addae, Jankto; Grassi; Cacia, Perez. Allenatore: Mario Petrone.

  •   
  •  
  •  
  •