Salernitana-Pescara: finisce 2 a 2. Promosso Menichini

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui
salernitanaPromosso Menichini al suo ritorno sulla panchina granata; dopo soli tre giorni di allenamenti, il tecnico toscano è riuscito a portare a casa un punto contro il Pescara, squadra che naviga alta tra i primi posti della classifica.
Sin dai primi minuti le due squadre in campo hanno dimostrato di non temersi, creando da subito un bel gioco divertente e dinamico, macchiato solo dall’espulsione di Zito sul finire del primo tempo e di Empereur e Caprari sul finire della sfida. A salvare la Salernitana è stato Donnarumma, giocatore quasi completamente dimenticato dalla rosa di Torrente. Un punto importante quello della squadra granata che continua però a mantenersi al terzultimo posto della classifica.
Nei primi minuti di gioco è il Pescara che parte in quarta riuscendo anche a centrare una rete, poi annullata per fuorigioco, con Lapadula. Sempre nei primi minuti di gioco un’altra rete annullata, questa volta per la Salernitana, con Coda, che può esultare pochi minuti dopo segnando il rigore che porta in vantaggio la sua squadra. A causare il penalty il portiere del Pescara Fiorillo che si becca anche il cartellino giallo.
Nel momento migliore della Salernitana pareggia il Pescara con Lapadula, capocannoniere della serie B, e viene espulso Zito per un intervento a gamba tesa su Memushaj.
Nella seconda frazione di gioco è il Pescara che fa la differenza, approfittando anche della superiorità numerica.
Al 17′ del secondo tempo si ristabilisce in campo la parità numerica: Caprari trattiene da dietro Gatto e colleziona il suo secondo giallo. Nonostante questo, al 24′ il Pescara torna nuovamente in vantaggio con Verde.
Ma la partita non finisce qui: Zuparic prende vistosamente la palla con la mani all’interno dell’area di rigore del Pescara e l’arbitro assegna il secondo calcio di rigore per la Salernitana. Sul dischetto nuovamente Coda che questa volta tira tra le braccia di Fiorillo.
Al 39′ gioia granata, Alfredo Donnarumma non sbaglia e porta la Salernitana sul 2 a 2. 
Finisce dunque in parità la sfida dell’Arechi, un pari che fa sicuramente bene alla formazione di casa e al suo nuovo allenatore.
PAGELLE SALERNITANA- PESCARA
SALERNITANA
TERRACCIANO : 7
Sempre pronto e attento. Sfortunato sul goal di Lapadula.
CECCARELLI : 7
Buoni i suoi assist, compreso quello effettuato per il goal di Donnarumma.
BERNARDINI: 6
Ha peccato di ingenuità sul goal del vantaggio del Pescara.
EMPEREUR: 5
Espulso per un brutto fallo al centrocampo, è apparso disattento.
FRANCO: 5
Spesso fuori posizione, colpevole con Empereur del goal vantaggio del Pescara.
ODJER: 6
Esce per infortunio nei minuti finali.
PESTRIN: 6
Artefice del passaggio per il goal di Donnarumma, perde molti palloni in uscita.
ZITO: 4,5
Dovrebbe salvare la squadra e non metterla in difficoltà facendosi buttare fuori.
OIKONOMIDIS: 5,5
Non riesce ad essere se stesso. Timido al centrocampo.
DONNARUMMA: 7,5
Una doppietta lo fa volare, nonostante un rigore sbagliato.
CODA: 6,5
Arriva con più facilità al tiro ma inquadra difficilmente la porta.
ALL. MENICHINI: 6,5
Coraggioso e deciso a giocarsi il tutto per tutto contro un avversario molto più forte.PESCARA
Fiorillo: 5,5
Si riscatta sul finale con due ottime parate.
Fiamozzi: 6
Non demerita, nonostante qualche errore.
Fornasier: 6
Sta piano piano tornando sui livelli conosciuti
Zuparic: 6,5
 Si segnala per senso della posizione e per gli inserimenti su palla inattiva.
Zampano: 6
Gioca a sinistra per necessità e non dispiace in entrambe le fasi.
Verre: 5,5
Impreciso e poco ispirato, fatica ad entrare nel vivo della fase di costruzione della manovra.
Mandragora: 6
Bene, ma non benissimo. Viene sostituito per non rischiare un doppio giallo.
Memushaj: 6
Corre e lotta come un leone, ma cala vistosamente nella seconda frazione di gioco.
Valoti: 6,5
Firma il primo gol stagionale e ci crede fino alla fine.
Cocco: 5,5
Fa un gran lavoro per la squadra, ma latita in zona goal.
Lapadula: 6,5
Non riesce ancora a trovare il feeling con il gol, ma è sempre pericoloso.
Torreira: 5,5
Non entra benissimo in partita.
Caprari: 6
Entra con il Pescara in riserva, ma ha modo di rendersi pericoloso.
Benali :6
Buon impatto sul match.
Oddo: 6
Crea gioco ed occasioni, ha personalità e mentalità da big ma è poco concreto.
ARBITRO sig. AURELIANO DI BOLOGNA: 5,5
Gara esemplare dal punto di vista della correttezza, eppure terminata con tre espulsi.
 

 

Leggi anche:  Designazioni arbitrali Serie B - 10° giornata

 

 

  •   
  •  
  •  
  •