Polemiche dell’Avellino per la designazione arbitrale di sabato

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui

Avellino

Polemiche in casa Avellino per la designazione arbitrale di sabato. Sarà infatti Chiffi a dirigere la partita dell’Avellino contro lo Spezia, in programma  sabato 5 marzo alle 15. L’assegnazione arbitrale non fa molto piacere né alla società né  ai tifosi in quanto l’arbitro padovano è stato in passato protagonista di alcuni episodi alquanto discutibili contro la squadra campana.L’unica volta che l’Avellino è riuscito a vincere sotto la direzione di Chiffi è stato nel 2009/2010, nell’ormai lontano campionato di serie D contro l’Adrano.  Poi solo pari e sconfitte: l’ultima contro la Salernitana ad inizio campionato. Nel suo lavoro, il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Stefano Liberti (sezione di Pisa) e Giuseppe Borzomì (sezione di Torino); il quarto uomo sarà Matteo Marchetti della sezione di Ostia Lido.
Attilio Tesser, allenatore dell’Avellino, porta lontana la polemica arbitrale e quella play off, dichiarando di dover giocare senza fare calcoli matematici sulla partita. Queste le sue parole:
“Dobbiamo pensare partita per partita, senza calcoli. Però con lo Spezia è estremamente importante anche se non la madre di tutte le partite, perché dopo ce ne saranno altre. Arriva una grande squadra, in grande condizione e che ci sta davanti. Dobbiamo vincere per guadagnare dei punti fondamentali”. Così Attilio Tesser al termine della sconfitta di Brescia. Un passo indietro dal punto di vista del gioco, anche a causa delle assenze forzate di alcuni giocatori. Tra di loro capitan D’Angelo, Pisano e Castaldo che contro lo Spezia ci saranno per tentare di colmare i 4 punti di distanza che li separano dai bianchi.”Un match importante, non da dentro o fuori ma quasi – gli ha fatto eco Marino Arini – Dobbiamo fare risultato assolutamente e dovremo avere tutta la cattiveria necessaria. Da qui alla fine sono tutti scontri diretti, basta vincere una partita e cambia il destino. I margini di errore sono bassi. In casa dobbiamo fare la differenza”.
Intanto è stata ufficializzata la notizia del divorzio tra l’Avellino calcio e Milan Nitriansky. La società, di comune accordo con il calciatore, ha reso noto con un comunicato ufficiale la recessione del contratto del difensore ceco e  ringraziandolo per il lavoro svolto in maglia biancoverde. Probabilmente il calciatore ritornerà in patria poiché nessuna squadra italiana o europea è risultata interessata alle sue prestazioni.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Chievo Lecce streaming gratis e diretta tv

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: