Pareggio del Bari a Perugia. Camplone: “Il secondo tempo non m’è piaciuto”

Pubblicato il autore: vito contento Segui
CAMPLONE

Andrea Camplone (50)

Pareggio del Bari a Perugia nella 39^ giornata di serie B: un punto che può star bene ai pugliesi, non agli umbri che oggi si giocavano le ultime chances di rientrare nella corsa playoff. Per la squadra dell’ex Camplone un buon pareggio anche alla luce dei risultati delle dirette concorrenti per il terzo posto (Trapani e Pescara), anch’esse non andate oltre il pari. Il Bari resta a pari punti con il Pescara (ma è in svantaggio negli scontri diretti) e a -1 dal Trapani che affronterà all’ultima giornata in una sfida che presumibilmente sarà decisiva per la terza piazza.
Gara bruttina quella del “Curi”: il Perugia ha spinto di più, creando grattacapi al Bari soprattutto nel finale. Il Bari, come nelle ultime uscite, è apparso troppo compassato, ha aspettato l’avversario cercando di colpire in contropiede. Ma il Perugia non si è mai scoperto, rischiando solo al 21′ del primo tempo su una bella conclusione al volo di Sansone da posizione quasi impossibile su cross di Valiani, ottima la risposta di Rosati salvatosi di piede. E’ l’unica occasione del primo tempo. Il Bari ne avrà solo un’altra, nel recupero finale, con un tiro da fori di Romizi in un secondo tempo in cui il Perugia ha spinto di più e cercato il gol con tiri da fuori. Una prestazione non esaltante di Rosina e compagni, seguiti in Umbria da circa 1200 tifosi, che però vede il bicchiere mezzo pieno: è il nono risultato utile di fila (la miglior serie della stagione) che consente di tenere a portata di mano il terzo posto. E all’orizzonte c’è la partitissima di venerdì 6 maggio con il Cagliari che, bloccato in casa dal Livorno, ha rinviato i festeggiamenti per la promozione in A (ai sardi manca ancora un punto). Sul piano individuale più o meno tutti meritano la sufficienza. Romizi il migliore, sotto tono Maniero e Rosina.
Onesto il commento di Jacopo Dezi sulla prova del Bari: “Siamo abbastanza soddisfatti ma sappiamo che potevamo fare di più – ha detto il centrocampista biancorosso ai microfoni di Radio Norba -. Con il pareggio di oggi diamo continuità ai risultati precedenti, è da diverso tempo che non perdiamo, poi oggi non abbiamo neanche subìto gol. Questi sono aspetti importanti. Non abbiamo disputato una grande gara di squadra”.

Non è soddisfatto invece mister Camplone: “Non abbiamo giocato la solita partita – ha dichiarato a Sky – mi aspettavo qualcosa in più dalla squadra e credo che nel complesso il pareggio sia giusto. Nel primo tempo abbiamo retto bene, nel secondo le squadre si sono allungate e ho avuto l’impressione che i miei ragazzi si siano accontentati. Non mi sono piaciuti la mentalità e l’atteggiamento dei secondi 45 minuti”. E sulla prossima con il Cagliari: “Pensavo che il Cagliari oggi chiudesse il campionato, invece non l’ha fatto e ci aspetta un’altra partita difficile”.
Dall’altra parte neanche Pierpaolo Bisoli appare soddisfatto: “Abbiamo disputato una buona gara – ha detto il tecnico del Perugia – c’è un po’ di rammarico, gli episodi ci sono stati tutti sfavorevoli”. Si riferisce al presunto fallo di mano in area di Tonucci (ma il difensore ha colpito la palla con la coscia) su cross basso del neoentrato Drolé: “Vorrei rivedere l’episodio, ma mi è sembrato rigore. Peccato, perché abbiamo fatto un’ottima partita contro una formazione in lotta per la serie A”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,