Modena-Crotone 1-1, i commenti dei rossoblù. È Serie A!

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Modena-Crotone

Impresa storica del Crotone: con il pari in trasferta in casa del Modena nell’anticipo di oggi 29 aprile 2016, la Serie A non è più un sogno. Un punto conquistato in Modena-Crotone che consente alla squadra di Juric di festeggiare la storica promozione: sarà la prima volta in Serie A per la squadra rossoblù. I padroni di casa passano in vantaggio al 17′ con un gol di Luppi. Al 45′ su rigore Palladino pareggia i conti, facendo esplodere di gioia i suoi tifosi.

Mentre la città è in festa, i protagonisti di questa promozione commentano questo più che soddisfacente obiettivo raggiunto.
Il difensore Claiton Dos Santos non nasconde la contentezza: “C’è tanta emozione dopo un’annata cosi strepitosa. Aver lavorato in un gruppo unito e cosi bello, è una cosa speciale. Abbiamo stretto i denti durante tutto l’anno ed adesso siamo qua a gioire”.
Il terzino Francesco Modesto dichiara che sono pronti anche loro a festeggiare con i tifosi: “Abbiamo sudato tanto per raggiungere questa promozione, a Crotone staranno festeggiando tantissimo e domani arriveremo anche noi. Ho avuto tanti problemi fisici, ma stando con questo gruppo spettacolare è stata una cavalcata bellissima. C’è la mentalità, si può fare bene”.

Il difensore Gian Marco Ferrari dice: “E’ sempre bello, è stato bello raggiungere la matematica. Verso la fine subentra la stanchezza, magari cali un po’ ma come noi anche le altre. Noi abbiamo resistito di più e ce l’abbiamo fatta”.

Per l’attaccante Raffaele Palladino, protagonista del match grazie al suo gol, è un’emozione unica: “Questo pubblico, la squadra, abbiamo sudato tantissimo per arrivare a questo. La realtà di Crotone è piccola, ma abbiamo dimostrato che anche le piccole con sudore e determinazione possono coronare un sogno che nessuno si aspettava. Mi sono tolto delle belle soddisfazioni quest’anno, anche contro qualche scettico che era contro di me. Sono contento, mi sono rilanciato. Sono venuto qua a Crotone per giocare la Serie A”.

Il tecnico rossoblù, Juric, non può che essere orgoglioso dei suoi giocatori: “C’è grande emozione, vedere tanta gente con le lacrime agli occhi è la più grande emozione della mia carriera sportiva. I ragazzi sono stato grandi, ci hanno messo tanto cuore in tutte le partite. Ho detto ai giocatori che possono scegliere loro se lottare o meno per il primo posto, li conosco e secondo me lotteremo per il primato”. Non si sbilancia sul suo futuro:Futuro? Ora c’è solo tante felicità e gioia.”

  •   
  •  
  •  
  •