Serie B, si parte: ecco la griglia

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

download
Parte stasera con l’anticipo tra Spezia e Salernitana il campionato 2016/17 di Serie B. Un torneo sempre imprevedibile e condito sempre da sorprese. Chi, ad esempio, due anni fa avrebbe scommesso un centesimo sulla promozione (diretta tra l’altro) di Carpi e Frosinone? O chi un anno fa avrebbe detto che avrebbe fatto il salto di categoria anche il Crotone? E che per poco l’avrebbe sfiorato anche il Trapani? Un torneo che è talmente lungo e imprevedibile che a maggio può tranquillamente essere contraddetto quello che sembra essere certezza inossidabile nel mese di dicembre.

Ma chi parte meglio al via di questa lunga stagione cadetta? Abbiamo provato a stilare una griglia tra favorite, outsider e squadre che lotteranno per la salvezza.

Le favorite. Grazie anche al budget “salvagente” di cui usufruiscono le neoretrocesse, le tre principali indiziate per salire in A sono le tre squadre che hanno chiuso nelle ultime tre posizioni della passata stagione nel massimo campionato: Carpi, Frosinone e Verona. I veneti soprattutto sono i principali indiziati per il ritorno in A dopo essersi rinforzati con acquisti come Caracciolo, Ganz (figlio del grande Maurizio ex Milan e Inter), Zuculini e Fossati che si aggiungono ai confermatissimi Pazzini, Juanito Gomez, Siligardi e Luppi. Squadra di categoria superiore. Attenzione anche al Carpi, che ha confermato l’ossatura della squadra che per un solo punto ha sfiorato la salvezza lo scorso maggio. Stesso dicasi per il Frosinone, che però delle tre è quella che sembra avere qualcosa in meno. Ci sono poi Cesena, Bari e Novara, tre grandissime indiziate per il grande ritorno in Serie A. I romagnoli puntano su Ciano, Djuric, Cinelli, Perticone e Ligi. Il Bari dopo la buonissima stagione passata vuole fare meglio e ha allestito una squadra che forse è inferiore sulla carta solo al Verona: Moras, Di Cesare, Sabelli, Martinho e Cassani che si aggiungono ai confermati De Luca e Maniero. Il Novara, invece, provano a sorprendere tutti con gli acquisti di Kupisz e Sansone. Attenzione anche allo Spezia, dove è rientrato l’ottimo attaccante Iemmello, che si aggiunge a Calaiò e Catellani, e che ha nelle sue file il ventunenne Piu, secondo molti il “nuovo Lapadula”.

Leggi anche:  Dove vedere Brescia-Monza: streaming e diretta tv Rai Sport o DAZN?

Le outsider. Con il regolamento che prevede ben sei posti nei play off ci sarà sicuramente spazio per altre compagini che partiranno a fari spenti e arriveranno poi a giocarsi le loro carte per un clamoroso salto di categoria. In quest’ottica si collocano le outsider del campionato, che non sono apparentemente all’altezza delle big precedentemente nominate, ma che possono dire la loro. Su queste spicca il Perugia, che punta su un gruppo collaudato che da anni sta facendo bene. C’è poi il neopromosso Benevento, alla sua prima storica stagione tra i cadetti e che ha speso tanto per allestire una squadra rispettabilissima con i vari Chibsah, Ceravolo, Falco e Camporese. C’è poi l’incognita Trapani. Un anno fa era una squadra al massimo da centroclassifica e poi è arrivato ai play off in finale, sfiorando una clamorosa promozione. C’è curiosità per vedere se riuscirà a ripetersi. Curiosità anche intorno all’Entella, che sta allestendo una squadra di buona qualità per una permanenza tranquilla. Dopo la salvezza nei play out della scorsa stagione, punta a far meglio la Salernitana, che si avvale delle prestazioni di Rosina.

Leggi anche:  Dove vedere Brescia-Monza: streaming e diretta tv Rai Sport o DAZN?

La lotta salvezza. Di diritto tra le squadre che lotteranno per non retrocedere va inserito il Pisa. Promosso dai play off di Lega Pro è riuscito in extremis a formalizzare l’iscrizione, ma la situazione societaria è ingarbugliata. Club in vendita, ma senza acquirenti, mercato scadente e squadra senza allenatore. Non se la passa meglio il Brescia, che punta su un progetto molto giovane. Stesso discorso per l’Avellino. La lotta per la salvezza è un discorso che riguarderà anche la neopromossa Spal e le varie Latina, Vicenza, Ascoli e Pro Vercelli.

  •   
  •  
  •  
  •