Serie B: Spezia pronto ad ‘aprire le danze’

Pubblicato il autore: lucia anselmi Segui

spezia salernitana

Alla vigilia del primo fischio d’inizio del campionato cadetto 2016/2017 l’allenatore dello Spezia, DomenicoMimmo Di Carlo, ha aperto la conferenza stampa del pre partita con un messaggio di vicinanza e solidarietà indirizzato alle popolazioni colpite dal sisma, che ha sconvolto, mercoledì scorso, il centro Italia. “Siamo vicini alla gente che sta vivendo una tragedia immane” ha dichiarato, proseguendo “non ci sono parole per quello che è successo ed è importante che tutti diano il loro contributo”.
Successivamente l’attenzione del tecnico si  è focalizzata sul match di domani sera, dove la squadra degli aquilotti affronterà in casa gli sfidanti della Salernitana, guidati da Giuseppe Sannino. In attesa della la formazione ufficiale, Mister Di Carlo ha annunciato i nomi dei 23 convocati, i portieri:  Chichinzola,Paganini, Valentini A.; i difensori: Valentini N., Del Col, Cercarono, Crocchianti, Migliore, Terzi, Tamas, Galli; i centrocampisti:  Acampora, Sciaudone, Errasti, Bastoni, Vigilai, Maggiore, Pulzetti; gli attaccanti: Nenè, Piccolo, Okereke, Iemmello, Piu. Grandi assenti Cisotti, fermo a causa di un infortunio, e di Mastinu, squalificato.
Siamo fiduciosi” afferma Di Carlo rispondendo alle domande dei cronisti presenti in sala e aggiunge “le sensazioni sono molto positive e sono sicuro che domani faremo una gran bella partita, tenendo i ritmi alti e mettendo in mostra le nostre qualità migliori, ovvero l’organizzazione di gioco e la compattezza; stiamo lavorando molto in merito alla gestione dei vari momenti della gara, bisogna infatti essere bravi non solo a gestire il vantaggio, ma anche quando si attraversano delle difficoltà. Ad ogni modo, se si vuole essere competitivi devono esserci forti motivazioni e a noi non mancano”. Sempre prudente misurato ricorda “Tocca a noi aprire il campionato, sarà un bellissimo spot per lo Spezia Calcio e per tutta la città, pertanto dovremo cercare di rendere la serata davvero indimenticabile e per farlo abbiamo a disposizione 95′, non dobbiamo dimenticarlo”.
Determinato e cauto anche Sanninno che non ci pensa proprio a sottovalutare gli avversari “Ragiono partita dopo partita” ha replicato l’allenatore dei granata ai quesiti dei giornalisti, precisando “ non mi piace fare proclami. Lo Spezia è una grande squadra, i calciatori giocano da tre anni assieme, l’allenatore è bravo a rendere duttili i calciatori e soprattutto nel reparto offensivo sono imprevedibili. In più giocano in casa, saranno sostenuti da un grande pubblico e ci terranno a far bella figura per iniziare alla grande. A mio avviso lo Spezia è una grandissima squadra, tra le favorite per la vittoria del campionato. Ci vorranno gli attributi per fare risultato al “Picco”, ma la mia Salernitana darà battaglia dal primo al novantesimo: possiamo sbagliare passaggi e schemi, non l’atteggiamento. Sta a noi dimostrare di essere degni della prestigiosa maglia che indossiamo. È una squadra che gioca con un 4-3-3 molto aggressivo. In fase difensiva pressano alto, in fase di possesso portano molti uomini dopo la linea del centrocampo. Hanno tecnica e corsa, Sciaudone è il simbolo: una mezz’ala che si butta dentro e fa delle incursioni la sua forza”.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Napoli Spezia: streaming gratis e diretta TV Rai 2?

L’appuntamento è per domani sera alle 20:30 al Picco, dove i padroni di casa, reduci dai sofferti play-off di Maggio, proveranno a ripartire con il giusto sprint.

  •   
  •  
  •  
  •