Entella-Avellino (VIDEO): brutta sconfitta per i biancoverdi, Toscano: “Ci manca un rigore”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
entella-avellino

Mimmo Toscano

Trasferta amara in Entella-Avellino per i biancoverdi, come l’anno scorso gli irpini escono sconfitti e senza gol segnati, brutta prestazione degli uomini di Mimmo Toscano, soprattutto nel primo tempo. Dopo Entella-Avellino l’allenatore dei Lupi non cerca troppe scusanti:Oggi non c’eravamo con la testa, e per questo abbiamo perso. Quando non hai le gambe ma hai la testa, la partita te la giochi, invece se non hai la testa non te la giochi mai, al netto di quanto possano valere le tue gambe.” Rispondendo alle domande successive dopo Entella-Avellino, Toscano fa il punto della situazione: “Omeonga l’ho sosituito per l’infiammazione al ginocchio. Il giocatore ha accusato fastidio, non riusciva più a stare in campo e ho dovuto toglierlo; non considero Donkor colpevole di nessuna delle due reti, sono stati sbagli collettivi e ci servono a far capire che c’è moltissimo da migliorare. La gara con il Brescia ci aveva illuso di essere già in palla, ma la verità è che manca ancora tantissima strada per arrivare in condizione. Mi dicono che il rigore su Castaldo c’era: peccato, avrebbe cambiato la partita. Dobbiamo ancora trovare l’amalgama, ma tra i giocatori nuovi e quelli giovani che abbiamo, la situazione non può che migliorare”. Inutile anche l’ingresso di Ardemagni, l’ex atalantino a provato a vivacizzare la manovra offensiva dei biancoverdi, ma è ancora evidente il suo ritardo di condizione.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Ascoli - Chievo Verona: diretta tv e streaming

Entella-Avellino, la soddisfazione di Breda

Dopo la vittoria per 2-0 contro in Entella-Avellino, con un gol per tempo (il secondo su rigore), l’allenatore dell’Entella, Roberto Breda, analizza la partita dei suoi ragazzi. Così si è espresso l’allenatore davanti ai microfoni dopo il match ai microfoni:”Abbiamo fatto una buona prestazione, ma siamo ancora lontani dalla perfezione perchè ci sono ancora cose su cui migliorare. Negli ultimi minuti non siamo riusciti a mantenere la concentrazione ciome volevazione, abbiamo mollato la presa e l’Avellino rischiava di approfittarne. Dobbiamo comunque ricordarci di aver giocato contro una grande squadra come l’Avellino, che si riprenderà presto e sarà tra le candidate ai posti più alti della serie B, com’è quasi sempre stato negli ultimi anni. Comunque c’è da lavorare, di questo siamo consapevoli ma per adesso l’importante è aver portato a casa i tre punti, che saranno fieno in cascina nel prosieguo della stagione. Sono contento, dopo tutto. Non era una partita facile ma siamo riusciti a interpretare Entella-Avellino al meglio per quasi tutti i 90 minuti”.

  •   
  •  
  •  
  •