Serie B, i più e i meno

Pubblicato il autore: Simone Polentarutti Segui

cittadellaLa serie A è ferma per le nazionali, ma poteva stare ferma la rubrica “I più e i meno”? No di certo. E allora avanti con i migliori e i peggiori del fine settimana. Questo fine settimana che vedrà protagonista la serie B.

I PIU’:
1. Il Cittadella: chi si sarebbe aspettato di vedere una neo promossa sola soletta in testa alla classifica? Proprio nessuno. Ma se si guarda alle vittorie su Bari e Ternana delle prime due giornate questo primato è davvero meritato. Roberto Venturato sta facendo un attimo lavoro ed i risultati si stanno vedendo.
2. Christian Brocchi: la seconda è quella buona. Dopo il pareggio alla prima, ecco la vittoria alla seconda. E che vittoria. Contro il Frosinone arriva una vittoria tanto convincente quanto importante per la classifica. Il Brescia ci ha proprio visto bene affidando la propria panchina all’ex allenatore del Milan.
3. Andrea Lisuzzo: esordio per il Pisa in campionato dopo le vicende societarie ed il ritorno di Gattuso ma ci vuole una zampata di Lisuzzo contro la squadra che l’ha visto protagonista per quattro stagioni e 114 presenze per portare la gara dalla propria parte. Alla fine non esulta, ma siamo sicuri che dentro vorrebbe strapparsi la maglietta dalla felicità.

Leggi anche:  Dove vedere amichevole Parma-Sassuolo: streaming e diretta Tv

I MENO:
1. Le retrocesse: che brutte figure. Tre vittorie su tre alla prima giornata e due punti su sei a disposizione alla seconda giornata contro avversari di tutto rispetto ma non irresistibili. Verona e Carpi lasciano punti rispettivamente a Salerno ed in casa contro il Benevento mentre peggio fa il Frosinone sconfitto a Brescia.
2. Vicenza: ancora a zero punti la squadra veneta. Con cinque gol subiti e nessuno fatto. Perdere con il Carpi si può stare, ma perdere contro la Spal ci sta di meno soprattutto vedendo che la squadra ferrarese ha avuto il sopravvento in tutte le zone del campo.
3. Serse Cosmi: dopo la bellissima cavalcata verso i play off la passata stagione vedere il Trapani con soli due punti in altrettante partite non è bello. Ma c’è tempo per vedere la squadra siciliano tornare ai fasti di un anno fa. E sono sicuro che Serse ci stupirà ancora.

  •   
  •  
  •  
  •