Pisa calcio, fumata ‘nerissima’

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

Pisa, fumata nerissima dopo l’incontro avvenuto questo pomeriggio presso la tenuta di San Rossore tra il Sindaco Filippeschi, Britaly Post rappresentato da Lorenzo Petroni ed il fondo Equitativa rappresentato dalla dottoressa Pedroni. Gli argomenti sul tavolo erano il passaggio di proprieta’ e la situazione di lavori allo stadio Arena Garibaldi.
Per stessa ammissione dell Dott.ssa Pedroni il fondo e’ ad ora inadempiente, si aspetta una lettera che ne spieghi le motivazioni, mentre per quanto riguarda la questione stadio, l’attuale proprieta’ si e’ presa 24 ore di tempo per approfondire la situazione.
Alla stregua di cio’, la situazione del passaggio di proprieta’ e’ ancora in alto mare, non avendo ancora il fondo Equitativa versato la caparra di 310mila euro, mentre un’altra situazione grave e’ il pagamento degli stipendi arretrati, che in caso di assenza dei bonifici comporterebbe una penalizzazione in classifica alla squadra.
Non si capisce a questo punto il gioco delle parti, fermo restando che se si prende un impegno nero su bianco va rispettato fino in fondo, e non si capiscono le intenzioni di Britaly visto che al momento risulta il proprietario dell’AcPisa 1909 . Sta di fatto che la societa’ e’ assente da piu’ di un mese, e non e’ stata capace fino ad oggi di prendere una seppur minima decisione, ed e’ anche inusuale che sia un Sindaco ad organizzare gli incontri tra le parti, quando dovrebbero essere venditore ed acquirente ad incontrarsi, sempre che ci sia la volonta’. Una volta per un accordo bastava una stretta di mano, ma oggi siamo di fronte a delle parti che sembrano bambini che bisticciano, non ricordando che una tifoseria e’ tenuta in stato di sequestro da piu’ di un mese, e giocatori e staff ad oggi non sanno a chi rivolgersi per una seppur minima richiesta.
Domani si attendono novita’ sulla decisione dei lavori allo Stadio, resta in sospeso il tesseramento di Lazzari visto che ancora non c’e’ stato il via libera.

pisa fumata nerissima

situazione societaria in stallo

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: