Avellino-Spezia: lupi in emergenza, ultima chiamata per Toscano?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Avellino-Spezia

Avellino-Spezia

Avellino-Spezia, due squadre che vengono da altrettante sconfitte, ma che vivono momenti diversi, per Toscano e Di Carlo l’imperativo è reagire. Sabato pomeriggio alle 15 al Partenio Avellino-Spezia sarà un banco di prova molto duro per gli irpini, penultimi in classifica, con una sola vittoria in campionato. Toscano dovrà fare i conti con una vera e propria emergenza, saranno ben 8 gli indisponibili per Avellino-Spezia. I biancoverdi sono rimaneggiati sopratutto in attacco, dove mancheranno Castaldo, Mokulu e Ardemagni, coppia d’attacco formata da Verde e Camara. Acque agitate in casa Avellino, avvio di stagione complicatissimo e contestazione subita in settimana dai tifosi dopo la disastrosa trasferta di Perugia. Toscano è in bilico, i tifosi dell’Avellino ne chiedono a gran voce l’esonero, nonostante un contratto triennale che lo lega ai biancoverdi. E’ chiaro che un altro risultato negativo contro lo Spezia renderebbe ancor di più pericolante la panchina dell’ex tecnico della Ternana. Anche lo Spezia di Di Carlo si presenterà in Irpinia con molte assenze, sei tra infortuni e squalifiche, ma i liguri vogliono riscattare la sconfitta interna contro il Carpi. Una gara, Avellino-Spezia, che dirà molto dal punto di vista degli obiettivi, i campani vogliono rialzarsi nonostante le mille difficoltà e i numerosi assenti che non aiutano di certo gli irpini. La squadra spezzina vuole confermare le proprie qualità, ottimo il quinto posto in classifica ma guardando la rosa a disposizione di Mimmo Di Carlo si può fare ancora di più.
COME ARRIVA L’AVELLINO – Otto assenze importanti nello scacchiere di Mimmo Toscano che dovrà fare a meno di uomini del calibro di Castaldo e Ardemagni. In attacco rimane in dubbio Verde che dovrebbe far compagnia a Camara. Il capitano Angelo D’Angelo guiderà il centrocampo mentre l’albanese Djimsiti sarà il baluardo difensivo insieme a Gonzalez e Diallo.
COME ARRIVA LO SPEZIA – Per un Signorelli che alza bandiera bianca ci sarà un Errasti pronto a tornare in campo, lo spagnolo partirà dalla panchina con il giovane Deiola davanti la difesa. In attacco certi del posto sono Nenè e Mastinu, Baez invece in ballottaggio con Piu. Il posto dello squalificato Datkovic sarà preso da Ceccaroni.LE PROBABILI FORMAZIONI di Avellino-Spezia

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata

AVELLINO (3-5-2): Radunovic; Diallo, Djimsiti, Gonzalez; Asmah, Soumarè, D’Angelo, Omeonga, Belloni; Verde, Camara. Allenatore: Toscano.

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; Vignali, Ceccaroni, Terzi, Migliore; Pulzetti, Deiola, Sciaudone; Mastinu, Nenè, Baez. Allenatore: Di Carlo.

  •   
  •  
  •  
  •