Mitropa Cup, ma quanto ci manchi!

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

mitropa-cup-1985-bergreen-anconetani
Della serie Nostalgia del calcio che fu, oggi parliamo della Mitropa Cup, che ai piu’ giovani non dira’ niente, ma i piu’ datati ricordano bene quella competizione, che nata negli anni 20′ vide partecipare all’inizio le migliori squadre delle nazioni calcisticamente piu’ forti, per poi convertirsi a torneo delle vincitrici dei tornei cadetti. Vi partecipavano all’inizio nazioni come Italia, Ungheria, Austria, Jugoslavia e Cecoslovacchia e nell’albo d’oro fino al 1939 vede vincitrici squadre come Sparta Praga, Ferencvaros, Austria Vienna e Bologna che fu l’unica vincitrice italiana fino al 66′, anno in cui si impose la Fiorentina.
Nel 1980 la Coppa prese la sua identita’ a cui vi partecipavano le vincitrici dei tornei di Serie B nazionali, un mini torneo con semifinali e finali, e dal 1980 fino al 1992 e’ stato un dominio italiano con Udinese, Milan, Pisa (2 volte), Ascoli, Bari e Torino che si sono aggiudicate il torneo.
Si respirava aria di Coppe europee anche se in fondo non lo era, ma il torneo attirava pubblico sugli spalti, ricordiamo le due edizioni vinte dal Pisa di Romeo Anconetani, con l’Arena piena, e come non ricordare Bergreen che alza la Coppa insieme al Presidentissimo.
Una bella iniziativa sarebbe quella di riportarla in auge, magari sfruttando il periodo in cui la Serie B si ferma, cioe’ a Gennaio, siamo sicuri che tutto cio’ avrebbe un buon seguito di pubblico.
Ricordiamo tra le vincitrici il Milan che vinse il torneo contro il Vitkovice 3-0,  dove giocavano Baresi, Tassotti, Novellino e lo squalo Jordan, il Bari di Perrone, il Pisa con Bergreen e Kieft, il Torino che batte’ proprio il Pisa nella finale del 1991 dove giocavano Fusi, Junior e Martin Vazquez con in panchina Mondonico, ed anche l’Ascoli del Presidente Rozzi.
Un pezzo di storia del calcio che non c’e’ piu’, ma che ci manca da morire.

  •   
  •  
  •  
  •