Serie B: esame Frosinone per il Cittadella, derby a Salerno

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

serie-b-logo-696x416[1]Un’altra big per capire se si tratta del classico fuoco di paglia di inizio stagione, o davvero il Cittadella è destinato ad aggiungersi alla lunga lista di sorprese che la serie B ogni anno regala. Al Tombolato, domani sera, nel secondo anticipo dell’ottava giornata, arriva il Frosinone di Marino, autorevole candidata alla promozione in serie A, ma alle prese con un avvio di stagione complicato oltre ogni più logica attesa. Nulla di irreparabile ovviamente, il campionato è ancora lunghissimo, il tecnico siciliano ha capacità e uomini per risalire la china e riportare i ciociari là dove tutti si aspettano, ma è chiaro che ulteriori passi falsi potrebbero avere effetti devastanti nell’ambiente, specie dopo la brutta sconfitta interna patita col Perugia. Occorre sbloccare soprattutto l’attacco, dove il solo Dionisi non basta. Servono i gol anche degli altri per superare un’anemia quasi paradossale, conoscendo la storia calcistica di Marino, per le cui squadre, i gol non sono mai stati un problema. Espugnare il campo della prima della classe significherebbe tantissimo, non solo perché accorcerebbe la classifica, ma anche perché comincerebbe a togliere convinzione ad un complesso reduce da una vittoria molto fortunosa a Trapani ed un brutto capitombolo interno contro il Brescia. Ad un risultato positivo dei ciociari guardano con speranza anche Verona e Brescia, impegnati al Bentegodi nel lunch match di domenica. Gli scaligeri, superato il momento difficile, sono lanciatissimi in una rimonta mirata al raggiungimento di quella promozione diretta, obiettivo dichiarato della stagione. Non sarà facile contro il Brescia di Brocchi, una squadra frizzante, capace di mettere in difficoltà chiunque, compresa la capolista, surclassata a domicilio due turni fa.
Ad aprire l’ottava giornata di serie B la sfida tra altre due squadre in evidente difficoltà, Novara e Ascoli. Per entrambe la necessità di fare punti per portarsi fuori dalla zona calda della classifica. A proposito di big in crisi, gara ad alta tensione anche al San Nicola dove il Bari ospita l’Entella. Stellone non può più sbagliare. Nel programma pomeridiano della domenica (la sosta per gli impegni delle Nazionali regala alla Serie B il palcoscenico più importante), attenzione alla sfida del Francioni di Latina, dove arriva il Trapani, sicuramente scosso dalle note vicende di questa settimana, nella quale ha preso fuoco la macchina di Serse Cosmi. In chiave salvezza, delicata trasferta per l’Avellino a Perugia. Due squadre rinfrancate dagli ultimi successi e desiderose di tirarsi fuori dalle sabbie mobili, così come il Vicenza, dopo l’esonero di Lerda e l’arrivo di Bisoli. I veneti ospitano al Menti il Cesena. Altro delicato match al Piola, dove la Ternana affronta la Pro Vercelli. Chiude il quadro la sfida tra il Carpi e il Pisa, sempre alle prese con i problemi societari, ma che forse potrà contare sul sostegno di almeno una parte dei suoi tifosi, visto che l’Arena Garibaldi potrebbe essere aperta agli abbonati, e il derby di Salerno. All’Arechi arriva un Benevento lanciatissimo, dopo l’ennesimo vittoria di questo fantastico avvio di stagione. La squadra di Baroni vuole, al pari del Cittadella, confermarsi come una rivelazione di questa serie B e l’infuocata sfida sul campo di una Salernitana affamata di punti salvezza, è il banco di prova ideale per testare le reali ambizioni dei sanniti. Insomma, una Serie B emozionante come mai in passato, che offre, nel giorno in cui la massima serie riposa, un menù ricco di sfide interessantissime.

  •   
  •  
  •  
  •