Ascoli-Perugia, ancora un giro di valzer. Ecco dove e quando si giocherà

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello

Ascoli-PerugiaNon si disputerà domani pomeriggio, alle 15, a Pescara, come inizialmente previsto, l’incontro di calcio Ascoli-Perugia, valido per la 15° Giornata del campionato di Serie B 2016-2017, per la quale era stata chiesta la disponibilità dello stadio Adriatico ‘Cornacchia’.

E’ l’esito della riunione del Gruppo operativo di sicurezza (Gos) della questura di Pescara che mette insieme tutti i soggetti territoriali per le azioni di competenza per manifestazioni e incontri calcistici, che si è svolto oggi. Pertanto, come riporta il sito ufficiale, la Lega B comunica che la partita avrà luogo domenica 20 novembre alle ore 15 allo stadio Del Duca di Ascoli, alle condizioni e prescrizioni che verranno stabilite all’esito della riunione della locale Commissione Vigilanza provincia di Pubblico Spettacolo, convocata per oggi alle ore 17 presso il medesimo impianto sportivo e dei provvedimenti conseguenti delle locali autorità competenti.

Leggi anche:  Modena-Cagliari da rigiocare? Ecco cosa può succedere

Ascoli-Perugia, la posizione dell’amministrazione di Pescara

Stamattina – spiegano sindaco e vicesindaco di Pescara, Marco Alessandrini ed Enzo Del Vecchio, e l’assessore allo Sport, Giuliano Diodati – abbiamo appreso con rammarico in sede di Gos della decisione di annullare l’incontro. Una decisione che ci dispiace per le condizioni che hanno costretto la squadra marchigiana a rivolgersi ad altre strutture, ma la considerazione di una serie di problemi ci ha spinto a valutare l’impossibilità di concedere lo stadio. Non ci siamo mai tirati indietro quando qualcuno ha avuto difficoltà, com’è avvenuto con il Crotone a cui abbiamo concesso la struttura per alcune partite e per ragioni di certo meno sensibili del terremoto, ed eravamo pronti anche questa volta, tant’è che ieri pomeriggio avevamo approntato uno schema di delibera da usare allo scopo, dimostrandoci possibilisti anche a uno svolgimento a porte chiuse dell’incontro, ma per concedere altrimenti lo Stadio dovevamo verificare che ci fossero tutte le condizioni di base a garanzia sia della sicurezza, che della fruibilità cittadina e farlo con un preavviso che è stato davvero esiguo“.

Leggi anche:  Breda, Possanzini e Stellone tornano ad allenare in B

Ascoli-Perugia i motivi dello spostamento

La decisione iniziale di non disputare la gara allo stadio Del Duca di Ascoli derivava dal fatto che lo stadio ascolano è oggetto di prove di carico per saggiarne il livello di sicurezza a seguito del terremoto del 30 ottobre.

  •   
  •  
  •  
  •