Il Carpi venerdì sfiderà un Trapani orfano di Cosmi

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti

Serse_CosmiNon ci sarà Serse Cosmi (nella foto) nell’anticipo di venerdì sera a sfidare il Carpi sulla panchina del Trapani. Ieri sera è arrivato l’esonero del tecnico umbro da parte del presidente dei siciliani Morace, che al suo posto ha affidato la squadra al vice Recchi. L’ipotesi dell’esonero era maturata dopo l’ennesima sconfitta subita sabato scorso a Pisa, con il Trapani sempre più ultimo in classifica. Si chiude così dopo un anno e mezzo e tre stagioni calcistiche l’avventura di Cosmi in terra sicula: arrivato a marzo 2015, l’allenatore perugino aveva centrato la salvezza, riuscendo poi nella stagione successiva a portare il Trapani addirittura in finale playoff, grazie a un terzo posto conquistato con 18 gare utili, tra le quali 16 vittorie e 2 pareggi. Dopo aver battuto l’arcigno Spezia, il sogno dell’approdo al massimo campionato si era infranto in finale con il Pescara, arrivato quarto in regular season, che dopo il 2-0 casalingo strappò un decisivo 1-1 in Sicilia. Il passaggio dalle stelle alle stalle è stato particolarmente rapido. Prima l’addio del direttore sportivo Faggiano (che un po’ come Giuntoli a Carpi aveva costruito il miracolo trapanese dall’Eccellenza alla cadetteria) passato al Palermo, poi una squadra che non riesce a carburare e che ottiene la prima vittoria solo dopo 11 giornate. Ma l’1-0 al Benevento rimane un episodio isolato, dato che nelle ultime cinque partite sono arrivati solo due pareggi. A inizio ottobre c’era poi stato il grave e condannabile incendio della vettura di Cosmi sotto casa che aveva comprensibilmente impensierito e spaventato il mister, che in un primo momento era rientrato nella sua Perugia per poi tornare in Sicilia.
Il Carpi dunque si troverà di fronte un avversario ferito, con il morale sotto i tacchi delle scarpe, ma che dal cambiamento in panchina potrebbe trovare nuove e positive energie. Nelle prossime ore si comprenderà anche se venerdì contro i biancorossi emiliani ci sarà Recchi sulla panchina trapanese o se la società sceglierà subito un nuovo tecnico, nome per il quale si era parlato dell’ex Lanciano Roberto D’Aversa. Recchi, classe 1970 ed ex difensore tra serie D e serie C, è arrivato l’estate scorsa come nuovo vice di Cosmi e, dopo la trafila da allenatore nel settore giovanile del Siena, ha allenato per due anni la Primavera del Perugia. Oltre a Cosmi potrebbe saltare anche il direttore sportivo Pasquale Sensibile, la cui posizione verrà discussa nella giornata di oggi.
E mentre a Trapani a quanto pare regna il caos, ieri il Carpi ha ripreso ad allenarsi nell’impianto di Fiorano Modenese, Modena. Sono ancora fermi Pasciuti (comunque squalificato) e Gagliolo, che resta in forte dubbio per venerdì sera. Torneranno invece Poli, Bianco e Lollo, e questa è sicuramente una buona notizia per il mister Fabrizio Castori. Sarà un match particolarmente interessante quello di venerdì sera, tra un Trapani che potrebbe anche sorprendere positivamente i suoi tifosi e il Carpi, reduce da una vittoria, in buona se non ottima salute e senza problemi di ribaltoni societari o calcistici che dir si voglia. Ai biancorossi i favori del pronostico, ma come tutti sanno si parte sempre dallo 0 a 0… Vinca il migliore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,