Interviste Benevento: “I campani hanno chiesto soldi al Giornale di Brescia per intervistare tre giocatori”

Pubblicato il autore: Francesco Ippolito
cosenza benevento

Interviste Benevento: i campani, dietro una società di marketing, avrebbero chiesto un compenso economico per permettere tre interviste ad un giornale bresciano

Interviste Benevento – “Il Benevento Calcio ha chiesto soldi al Giornale di Brescia per intervistare tre giocatori: fatto inaccettabile e di gravità assoluta”

L’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) denuncia atteggiamenti non molto professionali da parte del Benevento. Infatti “Il Benevento Calcio ha chiesto soldi al Giornale di Brescia per intervistare tre giocatori: è un fatto inaccettabile e di una gravità assoluta. È inaccettabile – continua l’Ussi – l’atteggiamento del Benevento Calcio che attraverso la società che ne cura il marketing, ha chiesto un corrispettivo in denaro per consentire a suoi giocatori di concedere un’intervista al quotidiano Il Giornale di Brescia in vista dell’incontro di serie B Benevento-Brescia di sabato“, finito poi 4-0 per i giallorossi.

Leggi anche:  Cagliari: da partente a titolare, Ranieri vuole lui in campo stasera ma…

Interviste curate da una società di marketing: 150 euro per intervistare un calciatore, 350 per intervistarne tre

Il 15 novembre, un redattore de Il Giornale di Brescia ha contattato via e-mail l’ufficio stampa della società campana per poter intervistare tre calciatori che in passato hanno militato tra le file del Brescia. L’ufficio stampa ha poi passato la richiesta del giornalista alla società di marketing che possiede i diritti d’immagine dei calciatori del Benevento, sostenendo che “troverà in allegato il preventivo per l’intervista richiesta“: il quotidiano avrebbe dovuto pagare 150 euro + IVA per intervistare telefonicamente un calciatore oppure 350 euro + IVA per intervistarne tre, con pagamento a emissione fattura.

Le considerazioni dell’Ussi: “il Benevento Calcio non ha inteso recedere da una posizione che si commenta da sola”

Ha infine commentato l’Ussi: “A fronte dell’intervento degli organi regionali lombardo e campano dell’Ussi, che hanno interessato anche l’Ufficio Stampa della Lega di serie B, il Benevento Calcio non ha inteso recedere da una posizione che si commenta da sola. La richiesta di denaro per una intervista legata – seppur in sede di presentazione – a un fatto di cronaca, quale è un incontro di calcio, contrasta con ogni logica. Una intervista può essere rifiutata – continua l’Unione  Stampa Sportiva Italiana – e in tal caso si può parlare di atteggiamento di cattivo gusto, ma una intervista non può diventare oggetto di mercificazione ed essere venduta come ai grandi magazzini (una 150 euro, tre 350 euro con un evidente sconto-quantità!). L’Ussi e le componenti ad essa collegate, nello stigmatizzare il comportamento del Benevento Calcio, segnalano l’accaduto alla Figc per le opportune valutazioni, attraverso i suoi organi competenti, e per fare in modo che episodi del genere non abbiano più a ripetersi“.

Leggi anche:  Cagliari: da partente a titolare, Ranieri vuole lui in campo stasera ma…

Dunque, ancora una volta, dopo lo scandalo tra Juventus e Gazzetta dello Sport (dove i bianconeri hanno negato l’accesso allo Juventus Stadium a due giornalisti del quotidiano roseo), l’Unione Stampa Sportiva Italiana è costretta a denunciare comportamenti inaccettabili delle società calcistiche. La Gazzetta in particolare, ci è andata giù pesante con il club torinese: “una scelta pericolosa adottata nei confronti della Gazzetta da parte della Juventus: scegliersi i giornalisti. Avete letto bene. La società bianconera ha rimandato al mittente la richiesta di accredito per due nostri colleghi, designati a coprire la gara di stasera col Pescara. Secondo il club campione d’Italia, il diritto di cronaca sarebbe garantito dal fatto che ne lasciano passare altri, indicati a inizio stagione dalla nostra Direzione per avere (come accade con tutte le altre grandi squadre) delle tessere stagionali. Solo quelli sono ospiti graditi, gli altri no“.

Leggi anche:  Cagliari: da partente a titolare, Ranieri vuole lui in campo stasera ma…
  •   
  •  
  •  
  •