Serie B: Bilancio dopo un terzo del campionato. Rimane il torneo più imprevedibile…!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui

Risultati immagini per serie b
La 14^giornata di serie B si è conclusa ed è stata sicuramente la più pazza fino ad ora, di quelle disputate in questo primo terzo di campionato; roboante è il largo 4-0 con cui il Novara si è imposto al Bentegodi, anche se è probabile che per il Verona di Pecchia sia stata solo una giornata storta, ma i piemontesi comunque si meritano applausi e la copertina di giornata. Molti altri risultati non proprio pronosticabili, come la vittoria del Latina a Vicenza, il pareggio del Trapani del grande ex Cosmi a Perugia per esempio; ma soprattuto la sensazione come capita spesso che il campionato di serie B, si conferma il meno scontato, uno dei più spettacolari, avvincente, perché con le sue 42 partite e la formula play-off e play-out, i giochi sono aperti per tutti fino alla fine.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Chievo Lecce streaming gratis e diretta tv

Bilancio dopo le prime 14 giornate

Il Verona rimane grande favorito, ma da lì a dire che è già in serie A ci manca e ci corre, sì perché la prima volta che la squadra scaligera ha abbassato la guardia ha preso una bella botta, ovvio che rimane primo ed è la squadra più accreditata a salire nella massima serie, ma la promozione la dovrà conquistare sul campo, dimostrando il proprio immenso valore; anche perché dietro si stanno facendo sotto squadre interessanti come Frosinone, Spal, Benevento e Perugia, senza dimenticare Entella e Cittadella.
Ricordando che mancano ancora 28 partite e sono un’enormità è possibile che squadre forti come Carpi, Spezia e Bari trovino un filotto e tornino prepotentemente in lotta per le primissime posizioni; più indietro ma costruite per fare ottime cose, da menzionare anche Cesena e Salernitana che sulla carta hanno rose da potenziali play-off.

Leggi anche:  Telecronisti DAZN Serie B 9a giornata: il palinsesto

Le squadre in difficoltà fino ad ora

Il Pisa è la squadra più in difficoltà, non tanto per i risultati del campo che alla fine la vedano in un momento di difficoltà, ma andando ad analizzare la classifica, il Pisa sarebbe salvo e questo è il risultato che si chiede a Gattuso e alla squadra, ma per la situazione societaria, stucchevole, antipatica e che non trova ancora soluzioni.
Il Trapani di mister Cosmi sta dando segnali di risveglio ma non riesce a ingranare, il tempo c’è ancora ma occorre una svolta a livello di risultati; anche Vicenza, Avellino e Ternana non stanno andando bene, ma i giochi salvezza sono aperti ancora per tutti.

L’imprevedibilità della serie B

Tornando alla giornata appena disputata, rappresenta lo specchio di che cosa è la serie B! Oltre alla prima che può perdere in casa in modo fragoroso contro una squadra di metà classifica, spettacolari le rimonte di Salerno e Ferrara, combattutissima la gara tra Vicenza e Latina, match godibile tra due neopromosse a Benevento. Insomma fino ad ora e tutto lascia pensare che sarà così anche in seguito, questo è un campionato imprevedibile, dove la differenza tra le prime e le ultime è veramente sottile, poi i tanti turni infrasettimanali, la sosta di Gennaio con la riapertura del mercato che può cambiare completamente faccia alle squadre, fanno il resto e rendono il campionato cadetto il più affascinante.

  •   
  •  
  •  
  •